Sanremo 2018: Biagio Antonacci duetta in Mille giorni di te e di me con Claudio Baglioni! (video e testo)

di Laura Valli

Il Festival di Sanremo 2018 è finalmente iniziato! Lo scorso 6 febbraio il “capitano” Claudio Baglioni, accompagnato da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino ha dato il via alla 68esima edizione della Kermesse musicale per eccellenza dal Teatro Ariston.

L’edizione di quest’anno, include tante novità rispetto alle precedenti, dove il punto focale deve essere ovviamente la musica.

Nel corso della seconda puntata abbiamo dieci canzoni dei BIG e quattro delle NUOVE PROPOSTE.

Vi ricordiamo che il Festival di Sanremo 2018 andrà in onda dal 6 al 10 febbraio su Rai Uno a partire dalle ore 20:35. Lo spettacolo sarà disponibile anche su Raiplay in diretta streaming: cliccando qui potrete godervelo anche da computer, smartphone e tablet.

Fra gli ospiti di mercoledì 7 Febbraio al Festival di Sanremo 2018 troviamo Biagio Antonacci che sera ha duettato con il direttore artistico del sessantottesimo Festival della canzone italiana, in uno dei più belli ed amati brani di Claudio Baglioni: Mille giorni di te e di me!

Di seguito trovate il video della loro esibizione e il testo eseguito insieme da Biagio Antonacci e Claudio Baglioni

Festival di Sanremo – Biagio Antonacci duetta con Claudio Baglioni – video – RaiPlay

in duetto con Baglioni cantano “Mille giorni di te e di me”


Io mi nascosi in te poi ti ho nascosto
da tutto e tutti per non farmi più trovare
e adesso che torniamo ognuno al proprio posto
liberi finalmente e non saper che fare

Non ti lasciai un motivo né una colpa
ti ho fatto male per non farlo alla tua vita
tu eri in piedi contro il cielo e io così
dolente mi levai imputato alzatevi

Chi ci sarà dopo di te
respirerà il tuo odore
pensando che sia il mio
io e te che facemmo invidia al mondo
avremmo vinto mai
contro un miliardo di persone?
e una storia va a puttane
sapessi andarci io…

Ci separammo un po’ come ci unimmo
senza far niente e niente poi c’era da fare
se non che farlo e lentamente noi fuggimmo
lontano dove non ci si può più pensare

Finimmo prima che lui ci finisse
perché quel nostro amore non avesse fine
volevo averti e solo allora mi riuscì
quando mi accorsi che ero lì per perderti.

Chi mi vorrà dopo di te
si prenderà il tuo armadio
e quel disordine che tu
hai lasciato nei miei fogli
andando via così
come la nostra prima scena
solo che andavamo via di schiena
incontro a chi
insegneremo quello che
noi due imparammo insieme
e non capire mai cos’è
se c’è stato per davvero
quell’attimo di eterno che non c’è
mille giorni di te e di me

Ti presento
un vecchio amico mio
il ricordo di me
per sempre e per tutto quanto il tempo in questo addio
io mi innamorerò di te

Articoli Correlati