Rock in Roma 2011: da Robert Plant, ai 30 Seconds To Mars, a Jamiroquai, passando per… Nevruz.

di Alice Ziveri
Il Rock in Roma sta per tornare, e quest’anno più che mai il cast sarà decisamente da urlo.
Bando a spiagge e baite in montagna, L’Ippodromo delle Capannelle diventerà una delle mete estive più ambite degli appassionati di musica di tutta Europa: è qui che si alterneranno alcuni dei più grandi del rock mondiale.
Inizio col botto il 18 Giugno con i 30 Seconds To Mars, proseguendo il 21 con gli Avenged Sevenfold. Si farà sentire la scena metal, con band come Korn, Black Label Society, Dream Theater.
La serata che crea più aspettative è senza dubbio quella dal 19 Luglio, che vedrà Robert Plant (and The Band Of Joy) e Ben Harper in due diversi live-set che si preannunciano memorabili. Franco Battiato terrà un concerto rock pensato esclusivamente per l’evento, e non mancherà un po’ di movimento con il reggae di Almamegretta e Raiz e il funky di Jamiroquai, e poi Moby, Subsonica, Caparezza, Chemical Brothers (il cui evento sarà arricchito da pre-show, dj-set con special guest e after-show). Altri nomi da segnare: Afterhours, Fabri Fibra, Daniele Silvestri, Jack Johnson, Slash, Skunk Anansie ed Elio e Le Storie Tese, il cui concerto sarà aperto dall’X-Factoriano più strambo di tutte le edizioni: Nevruz, con la sua band Le Ossa.
I biglietti per i singoli concerti sono già disponibili su circuito TicketOne, GreenTicket, Amit, LisTicket, Go2.
Il Rock in Roma sarà all’insegna della musica, ma anche di natura ed ecologia: la serate rock vengono infatti intese come input alla valorizzazione della grande area verde del Parco dell’Ippodromo, attraverso musica, slow-food e mostre sulla cultura internazionale.
Per il futuro si pensa addirittura a creare workshop con gli artisti e corsi di Management dello Spettacolo e degli Eventi Culturali, per chiunque volesse cimentarsi nelle professioni che ruotano attorno alla musica.

Articoli Correlati