Rocco Hunt: è uscito il nuovo singolo Stella Cadente feat. Annalisa (audio e testo)

di Alberto Muraro
Rocco Hunt cover WAKE UP

Il nuovo singolo di Rocco Hunt estratto dalla Deluxe Edition del suo ultimo disco Signor Hunt si intitola Stella Cadente ed è una fantastica collaborazione con Annalisa Scarrone: Stella Cadente, questo il titolo del pezzo, è un brano contro la violenza sulle donne e la racconta la storia di una rinascita dopo un periodo di abusi.

“SignorHunt Wake Up edition” l’edizione speciale in doppio cd di “Signor Hunt” pubblicata lo scorso marzo scorso, secondo quando affermato dallo stesso Rocco Hunt “non è una semplice ristampa, bensì una versione 2.0 del disco, sia per la quantità di nuovi brani inseriti nell’album, che diventa infatti un doppio cd, sia per la nuova grafica che sottolinea il “Wake Up”, il risveglio dal torpore del SignorHunt, ovvero l’italiano medio”. Questa Stella Cadente, senza dubbio alcuno, è uno dei nuovi pezzi più intensi in assoluto.

Qui sotto potete ascoltare Stella Cadente di Rocco Hunt feat. Annalisa e leggerne il testo: che ne dite?

Testo
Aveva il cielo nei suoi occhi ed il mare sulla sua bocca
lo sguardo da ragazzina ma saggia come una donna
e se i ragazzi la guardavano
non si girava, andava avanti
sembrava molto diversa dalle amiche dietro i banchi
infatti non parlava mai
portava quel segreto
che l’aveva resa grande e stesa giovane al tappeto
ebbi il coraggio di conoscerla
mi incuriosivano i suoi modi
perché sorridevano nonostante le ferite e i chiodi
con me sarà diverso, non mi interessa il sesso
io voglio farlo con mente anche se è più complesso
adesso sono qua per dirti tutto ciò che penso
sarà troppo tardi quando capirà quello che ha perso

Nulla da dire, senza nulla da dire
ci troveremo soli senza nulla da dire
nulla da dire, senza nulla da dire
ci troveremo all’alba senza nulla

Prima di te
il cielo non bastava mai
stella cadente dove andrai
adesso che non c’è più un posto per noi

Io regina, tu re
l’impero che eravamo insieme
il male che ha sconfitto il bene
e ci ha lasciato queste sere
senza nulla da dire
senza nulla da dire
senza nulla da dire
senza nulla da dire

Lo so quanto stai male e che cerchi di non pensare
a tutto quello che purtroppo ti è successo
nasciamo da una donna, cresciamo con una donna
e se un uomo non la rispetta ferisce prima sé stesso
adesso che non sai più cosa dire
non hai voglia di uscire
vedrai che prima o poi quest’incubo dovrà finire
e la vergogna di chi ha messo le mani sulla tua faccia
prendendo il tuo orgoglio a calci
rendendolo carta straccia

Ti darei i miei occhi solo per farti vedere
che là fuori esiste un mondo diverso dal tuo quartiere
il violento è un uomo piccolo che vuol sentirsi grande
la parola ‘uomo’ è scritta solo sulle sue mutande

Nulla da dire, senza nulla da dire
ci troveremo soli senza nulla da dire
nulla da dire, senza nulla da dire
ci troveremo all’alba senza nulla

Prima di te
il cielo non bastava mai
stella cadente dove andrai
adesso che non c’è più un posto per noi

Io regina, tu re
l’impero che eravamo insieme
il male che ha sconfitto il bene
e ci ha lasciato queste sere
senza nulla da dire
senza nulla da dire
senza nulla da dire

Stella cadente sei caduta sopra la città
ma per fortuna abbiamo ancora tempo
c’è chi dice che un bel giorno tutto passerà
lo sai una donna tiene tutto dentro
adesso che non c’è un cielo per noi
stella cadente dove andrai

Prima di te
il cielo non bastava mai
stella cadente dove andrai
adesso che non c’è più un posto per noi

Io regina, tu re
l’impero che eravamo insieme
il male che ha sconfitto il bene
e ci ha lasciato queste sere
senza nulla da dire
senza nulla da dire
senza nulla da dire

Articoli Correlati