Moda: Io accumulo e tu?

di admin

Accessori, gioielli, vestiti, intimo e chi più ne ha più ne metta. Impossibile disfarsene, nonostante gli armadi di casa chiedano pietà!

Avete mai sentito parlare della sindrome da accumulatore? Sembra proprio una vera e propria mania, una dipendenza, quella di accumulare oggetti di ogni tipo e non riuscire a disfarsene per nessuna ragione. E chi colpisce questa “patologia”? Le shopping dipendenti, ma non tutte, solo coloro che facendosi prendere dall’affare del momento, non possono fare a meno di comprare, comprare e comprare e mettere da parte oggetti, ma sempre più frequentemente capi d’abbigliamento. E poi per giustificare tale atteggiamento ci si nasconde dietro bizzarre giustificazioni: lo regalo alla mia amica; non è mio, lo sto solo tenendo da parte, ma poi puntualmente restano nell’armadio… fino a che anche l’armadio non si ribella!

I casi più tipici

Vi è mai capitato di tornare a casa, dopo l’ennesimo acquisto della stagione, e di dover nascondere a vostra madre la temuta busta? O forse fate parte di quel gruppetto di scatenate che si segnano sul calendario la data di inizio di tutte le promozioni possibili e immaginabili per essere tra le prime a svuotare i negozi, e riempire casa vostra ovviamente… Il rischio però che si corre in questi casi è di dimenticare, acquisto dopo acquisto cosa si compra, perché tutto finisce ammassato e dimenticato in quel povero armadio… E poi una volta che si ritrovano non è detto che ci piacciano come prima… E poi che fare? A voi l’ardua scelta!
Passino pure la T-Shirt o l’orecchino trendy, ma attenzione alle creme, quelle vanno usate perché sono soggette a scadenza e potrebbero danneggiarvi prima o poi…
Il consiglio spassionato che vi possiamo dare è questo (per esperienze personali!): se proprio non riuscite a contenere questa smania di comprare e “archiviare”, quando acquistate qualcosa pensate a qualcuno a cui farebbe piacere ricevere quel capo o quell’oggetto, e speriamo che prima o poi siate in grado di liberarvene per lasciare spazio a qualcos’altro di più interessante!