Pellamitessuti vintage, bottiglie di plastica… tanti gli oggetti cui Sandra dona nuova vita, creando loro una storia che passa attraverso Lagos e termina al collo e sulle spalle di giovani e ragazze ovviamente come collane, borse e altri accessori completamente eco friendly. L’abbiamo intervistata per saperne dipiù.

Cosa propone Lagos Officina Creativa in quanto ad articoli di moda eco?

Lagos è una linea di accessori moda e gioielli, modelli unici e irripetibili, completamente realizzati a mano. Borse, collane, anelli, portachiavi ma anche sciarpe e scaldacolli, guantini e cappellini. Realizzo tutto in modo ecologico, infatti uso una macchina per cucire a pedale, degli anni ’60. I materiali sono riciclati, ma hanno molto valore perché sono pezzi d’epoca anche loro. Indumenti vintage, stoffe e vecchi accessori si trasformano e danno vita alle mie collezioni. Mi piace pensare che stiano raccontando una storia, in una continua trasformazione e mutazione. Studio sempre un design originale e particolare per le mie creazioni, e mi piacciono accostamenti di colore abbinabili col jeans, un tessuto che a me piace tantissimo.

Perchè hai scelto di occuparti di questo particolare settore?

Ho studiato Scenografia all’Accademia di Belle Arti. Prima ancora, alle Superiori, ho frequentato l’Istituto d’Arte. Amo disegnare, lo faccio da sempre, ed amo creare ed inventare le cose! All’Accademia ho iniziato a studiare la Storia del Costume, per realizzare i costumi teatrali. Già avevo una passione per la Moda, ma studiarla attraverso i secoli mi ci ha avvicinata ancora di più. Poi lo scorso anno un concorso di Design, Compasso di latta, mi ha dato l’opportunità di sperimentare le mie idee di Ecodesign e di farle conoscere ad un pubblico più vasto. Non ho vinto il concorso! Ho presentato il progetto della mia Borsa Lagos, una borsa che si può indossare in tanti modi diversi. Però ho ricevuto una menzione speciale, e ne sono felicissima!

Quale valore aggiunto ha la moda eco friendly secondo te e perchè una ragazza dovrebbe preferirla rispetto a quella “standard”?

Io sono molto attenta all’ambiente e cerco prodotti che rispettino la natura e quindi anche l’uomo! Scegliere un prodotto d’artigianato significa scegliere dei pezzi unici. E poi comprarlo da chi lo ha creato vuol dire conoscere la storia che racchiude quell’oggetto. Si può chiedere di personalizzare una borsa, una collana, un accessorio, in base al proprio stile, creando una propria personale tendenza. Esprimere la propria personalità è un valore aggiunto. E’ bello mettere in circolo le idee.

Presentaci il prodotto di moda eco da te creato che ti rappresenta di più…

Sicuramente la borsa Foglie (foto a destra), che ha proprio il nome dell’intera Collezione Foglie. Le mie borse fanno parte di quello che io chiamo il Progetto Ero/Sono, proprio perché in origine erano tutte un indumento, ed ora sono tutte delle borse. La borsa Foglie era uno spolverino impermeabile da uomo, degli anni ’70. Ogni borsa è accompagnata da una mia frase, un pensiero, che descrive le sensazioni e le emozioni. “Girotondo di foglie, veloce e leggero, colora d’Autunno il mio sguardo e il pensiero”.

… quello più stravagante…

Non ho dubbi: Follie di plastica, della Collezione Resine! Una collana realizzata con bottiglie di plastica, jeans e avanzi di pelle scamosciata di un bellissimo colore verde acido (foto di copertina). Lavoro molto anche con la plastica delle bottiglie, le trasparenze creano degli effetti luminosi particolari. Non utilizzo mai pellami nuovi, ma solo ed esclusivamente avanzi di tappezzeria, vecchi accessori e giacche dimesse, ci tengo molto a dirlo.

E poi… ho un’altra collana (foto a sinistra), sempre della serie Follie di plastica, che anche è parecchio stravagante… Un esperimento! Mi piace sperimentare ecofollie, e questa collana nasce come accessorio per un costume teatrale, con bottoni vintage e ciondolo centrale in argilla. Da qui è nata la definizione di gioielli scenografici.

… ed infine quello più “sobrio”

Ah, beh! La collana Marea, della Collezione Blu avvolgente. Una Collezione ispirata al mondo marino. Conchiglie, meduse, sassi, anemoni di mare, creature marine si inseguono in un blu avvolgente. Marea è in argilla, sembra uno strano fossile che nasconde un misterioso segreto. Un nastro di organza blu la chiude al collo come un’onda (foto a destra).

Come è possibile contattarti e rimanere aggiornati sulle tue news?

Sul mio blog Lagos Officina Creativa (http://officinalagos.blogspot.com) pubblico tutte le novità e gli aggiornamenti, ci sono pagine dove curiosare tra le collezioni e i contatti per inviarmi una mail o per cercarmi su Facebook.

E’ un filo diretto con chi mi segue, mi piace rispondere ai commenti, alle curiosità, alle domande su come realizzo le mie creazioni. Sono in contatto con altre amiche creative ed è bello scambiarci opinioni e parlare di design e moda.

Inoltre dal blog è possibile accedere al mio shop on line.

Infine ho un altro piccolo spazio web nato da poco, Lagos ArtLab (http://lagosartlab.blogspot.com), una galleria di immagini e argomenti. Un sito che a poco a poco crescerà!