Il mistero di Victoria’s Secret: perché i reggiseni non sono in vendita in Italia?

di Claudia Lisa Moeller

Quando me l’hanno detto non ci potevo credere. Victoria’s Secret, una linea di intimo femminile, è in Italia, ma non puoi comprare il reggiseno nel negozio. Così pur non essendo una fan della linea, sono entrata in diversi punti vendita della marca per capire se era una bufala quanto mi avevano detto.

Quando aprì Vicotria’s Secret in Italia non assalii alcun punto vendita. Notai uno dei loro negozi in Stazione centrale a Milano e per curiosità vi entrai, anzi vi sbirciai dentro una volta. È minuscolo il negozio. Notai che di reggiseni nemmeno l’ombra, ma non mi dolsi molto della cosa, anche perché il negozio essendo molto piccolo mi fece concludere che quella filiale per ovvi motivi di spazio aveva deciso di tenere solo alcuni prodotti, pertanto per non perdere il treno me ne andai senza più chiedermi alcunché dimenticai la questione.

Il problema mi sfuggii di mente. Mi confida, qualche tempo fa, una mia giovane amica che suo padre, quando è all’estero, le compra i reggipetto di Victoria’s Secret che le mancano. Io rimango un po’ sorpresa da due fattori: uno che un padre comperi l’intimo alla figlia e secondo ritorna a galla quella mancanza che già avevo notato. Ma come? Victoria’s Secret sbarca in Italia e non vende il reggiseno? Come si fa a lanciare sul mercato italiano una linea di intimo non coordinato? Tanto più come fa Victoria’s Secret che con le sue campagne moda di intimo a non avere i reggiseni?

Quindi parte la mia indagine. Cerco dei punti vendita più grandi. Sempre stessi prodotti. Profumi, cremine e mutande. Solo mutande. Mutande in ogni colore e forma, ma niente reggiseno. Chiedo alle commesse. In almeno due punti vendita le risposte sono, almeno, un po’ curiose. La prima volta mi rispondono che il negozio non ha la metratura sufficiente ad ospitare l’intera collezione, nonostante il fatto che il negozio non fosse affatto piccolo.

Una seconda volta trovo una commessa più disposta a chiacchierare e mi dice che no, i reggiseni non ci sono in Italia. Solo a Londra posso trovare quanto cerco. Cerco di farmi dire come mai in Italia è arrivato il marchio, ma nulla dei reggiseni ma mi dicono solo che non ci sono in Italia e basta. Provo a chiedere se mai arriveranno, ma anche lì silenzio.

Allora cerco online. Nulla. Solo notizie generiche sul marchio e i vari store aperti per lo Stivale. Penso anche che l’azienda statunitense non vende il reggiseno perché vuole lanciare una nuova moda nel segno di “free the nipple”, ma sul sito ufficiale del marchio non c’è nulla che faccia intuire questa virata. Quindi cerco ancora online.

Durante le mie ricerche mi ricordo di un particolare. Non è che la scelta di non far uscire i fantomatici (e carucci) completi e reggiseni della marca Victoria’s Secret sia un patto di non belligeranza con l’italiana Intimissimi (gruppo Calzedonia)? Intimissimi, infatti, negli US è distribuita e acquistabile nei negozi di Victoria’s Secret.

Dobbiamo rassegnarci, quindi, che i reggiseni di Victoria’s Secret rimarranno per noi un segreto in Italia? Dobbiamo anche noi avere papà o fidanzati disposti a viaggiare dall’altro capo del mondo, o almeno fino a Londra, per portarci un reggiseno così da coordinare il sopra con il sotto?

Comunque sul sito internet della casa di intimo potete sempre acquistare i reggiseni. Da aggiungere ai non propri bassisimi prezzi del marchio US, anche i costi di spedizione per l’Italia.

E tu cosa ne pensi di questa scelta di Victoria’s Secret?

Articoli Correlati