Louis Tomlinson parla della morte della madre e della sorella in un’intervista

di Alberto Muraro

Louis Tomlinson ha parlato in una recente intervista delle due recenti tragedie che l’hanno colpito. Stiamo ovviamente parlando della morte della madre Johannah Deakin e della sorella Felicité.

Come di certo ricorderete, nel 2016 Louis Tomlinson ha perso la madre, colpita da leucemia. La sorella invece è scomparsa lo scorso marzo, all’improvviso, a causa di un’overdose.

louis tomlinson

Ecco le dichiarazioni di Louis Tomlinson al The Guardian!

Questo periodo oscuro che ho attraversato, sembra stupido da dire, ma è riuscita a darmi forza in qualunque altro ambito della mia vita. Il motivo? Beh perché ho dovuto superare la peggior m*rda possibile. Quindi per questo motivo tutto quello che succede non diventa più facile o meno importante, ma semplicemente rientra nel grande ordine delle cose. Così ho capito e prendo le cose per quello che sono davvero. Almeno credo. Sono sicuro che ogni artista dica la stessa cosa. Ma io ci credo sul serio. E i miei fan sono per me di grande supporto in questo senso. Abbiamo passato dei brutti periodi insieme. Quelle cose che ho vissuto si trascinano un peso, emotivo, anche sui miei fan. E io percepisco il loro amore e il loro sostegno. Mi ricordo che quando è morta mia madre, il loro supporto è stato incredibile.

Louis Tomlinson ha poi proseguito dicendo:

Continuo a tornarci, ma non so se è una combinazione di dove sono cresciuto e dell’influenza di mia madre, ma ho soltanto il lusso di essere in grado di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, qualunque cosa accada. Non ho più il tempo di stare da solo e sentirmi in colpa per me stesso. Ho toccato il fondo e adesso sento che qualunque cosa accadrà nella mia vita non sarà mai così emotivamente pesante come quello che ho vissuto. Non voglio che le persone si sentano in pena per me. Non è come mi sento adesso. In qualche modo, anzi, mi dà nuova energia.

 

 

Articoli Correlati