La prima visita ginecologica

di admin

La prima visita dalla ginecologa ti spaventa, hai parecchi dubbi a riguardo e non sai bene cosa accadrà. Dato che in merito c’è parecchia confusione e poca informazione Ginger ha chiesto aiuto alla Dottoressa Ketty De Palo, la quale ha risposto alle nostre domande e ci ha spiegato cosa avviene durante il primo incontro con una ginecologa, a che età è consigliata, e come affrontare le tue paure.

Miti da sfatare

  • La visita ginecologica non è dolorosa
  • E’ poco consigliabile farsi visitare durante il ciclo
  • Non è necessario essere accompagnati da un genitore, però è giusto ricordare che il medico che ti cura è tenuto a rispettare il segreto professionale e che coinvolgere i tuoi genitori nella cura del tuo corpo non deve assolutamente farti sentire a disagio
  • In media un controllo dura tra i 15 e i 30 minuti

A che età fare la prima visita?

La prima visita ginecologica è generalmente consigliata quando si inizia ad avere un’attività sessuale. Questo non vuol dire che bisogna aspettare il primo rapporto, è molto utile andare dalla ginecologa anche prima per un colloquio conoscitivo nel quale potrete chiarire i vostri dubbi, presentarvi alla vostra ginecologa e per consultarla su tutte le eventuali complicanze e infezioni dell’apparato. E’ invece vivamente consigliato farsi visitare nel caso in cui si presentino delle disfuzioni come alterazioni del ciclo, vaginiti (pruriti, irritazioni, etc.), o dolori.

Come si svolge la prima visita ginecologica?

Il primo appuntamento con la ginecologa si distingue in due tipi a seconda che sia già avvenuto il primo rapporto sessuale o meno. Nel primo caso la visita avverrà per via vaginale, mentre nel secondo caso per via rettale, ma tranquilla nel caso in cui non ci fossero complicazioni, può consistere anche solo in un chiaccherata informale. In tutti i casi appena entrati in studio la dottoressa ti chiederà le generalità e cercherà di conoscerti meglio. Dopo questo ti farà spogliare per iniziare la visita, controllerà prima gli organi esterni e poi quelli interni. Di solito durante la visita in seguito al primo rapporto sessuale viene effettuato il pap test per verificare che non ci siano principi di tumore all’interno dell’utero. Questo tipo controllo può anche essere effettuato prima di aver avuto rapporti. Appronfondiremo l’argomento in un altro articolo.

Dove fare la prima visista ginecologica?

A tua discrezione puoi scegliere se affidarti ad un medico privato o pubblico. La sostanziale differenza tra i due è che col primo potrai instaurare un rapporto di fiducia perchè sarà sempre lui a visitarti, nel secondo caso invece è possibile che il medico che ti visiterà cambi. I costi sono diversi sia in base alla scelta della ginecologa che in in base al tipo di visita che farai. Nella maggior parte dei consultori italiani sono previste visite gratuite per le adoloscenti, il costo del ticket per una visita di controllo in consultori o in ospedali rimane comunque sotto i 50 euro, mentre in uno studio privato si parte da un minimo di 80 euro fino ad arrivare a 150 euro, se dovrai fare pap test o ecografie.

Sicuramente proverai imbarazzo, ma poi ti renderai conto che è tutto molto più semplice di come immagini. Devi rimanere rilassata e vedrai che la dottoressa saprà instaurare con te un ottimo rapporto, e la seconda volta già ti sentirai più a tuo agio. Monitorare la propria salute è molto importante, sopratutto durante l’adolescenza, non bisogna quindi vergognarsi e nemmeno aver paura. I tuoi timori sicuramente passeranno dopo aver scambiato due parole con un medico professionista.

 

Articoli Correlati