Irama – Icaro: audio e testo del brano dall’album Giovani

di Giovanna Codella
irama giovani

Giovani è il terzo album di Irama ed è possibile ascoltarlo da oggi, 19 ottobre, su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.

Il cantante, che prima di registrare il nuovo disco ha intrapreso un viaggio che l’ha condotto sino in Finlandia, spiega cosa l’ha spinto a scrivere i nuovi inediti: “Giovani è il mio terzo album. Qui dentro racchiudo la mia attitudine, la mia personalità, la mia anima. Spero vi arrivi. A chi ci sarà sempre”.

Qui puoi trovare tutti gli audio e i testi dell’album Giovani!

Audio di Icaro di Irama:

Testo di Icaro 

Ti chiedo scusa ho perso il conto
delle mie bugie
se mi ascolti non pensare sei uno stronzo
anzi non pensare che sian solo mie

Mentre ti parlo tu
tu non mi vuoi rispondere
non son geloso è stato il vino
se ho fatto a pugni con quel tipo

Mentre ti parlo tu
tu non mi puoi rispondere
le mani contro il finestrino
le scambio per il paradiso

Mentre ti guardo tu
Sei bella da confondere
Sei il sole visto da vicino
Un fuoco che mi brucia vivo

Mentre ti guardo tu
sei bella da confondere
sei il cielo nero di Berlino
sei quella che mi tiene vivo

No, non c’è no, non c’è
nulla da sentire oltre le urla
tu da me io da te
scusa a casa mia sembra una giungla
tutto è cominciato così
ci siamo innamorati così
ci spogliavamo nascosti
le strade chiuse nelle strade chiuse

Scusami se sono fuori
ok ogni volta che sbaglio ti porto dei fiori
non ho più scuse per dirti rimani
che ho solo paura di alzarmi domani
ma senza di te
senza di te

Mentre ti parlo tu
tu non mi puoi rispondere
e quel profumo sul cuscino
lo scambio per il paradiso

Mentre ti guardo tu
Sei bella da confondere
Sei il sole visto da vicino
Un fuoco che mi brucia vivo

Mentre ti guardo tu
sei bella da confondere
sei il cielo nero di Berlino
sei quella che mi tiene vivo

Senza te l’aria è gelida

Mentre ti guardo tu
Sei bella da confondere
Sei il sole visto da vicino
Un fuoco che mi brucia vivo

Mentre ti guardo tu
Sei bella da confondere
Sei il sole visto da vicino
Un fuoco che mi brucia vivo

Mentre ti guardo tu
sei bella da confondere
sei il cielo nero di Berlino
sei quella che mi tiene vivo

Articoli Correlati