Gravina in Puglia e il suo fermento artistico

di admin

Cittadina al confine tra Puglia e Basilicata, spesso nota ai media per eventi spiacevoli, ma il male è ovunque e se si è indifesi è più facile essere additati. Gravina in Puglia non ha mai avuto nulla da invidiare agli altri centri pugliesi e adesso risale la china grazie al suo fermento artistico e alla sua lucente bellezza esteriore.

La città

Qualcuno sostiene che la seconda città da visitare dopo Matera sia Gravina. A primo acchito il suo centro storico è molto simile ai Sassi di Matera (ormai patrimonio Unesco), poi guardandola meglio si percepisce qualcosa di diverso, qualche distesa verde in più ed è proprio la sua Pineta a creare questo distacco tra storia e presente. Se si è abbastanza coraggiosi è possibile percorrere il cuore della città fino a raggiungere il Torrente e poi risalire per rivivere le dominazioni passate e ammirare la bellezza di un posto che esprime da sè il suo passato. Gravina ha alle spalle una grande storia, ma soprattuttto un presente iperattivo. Molti giovani dopo l’esperienza universitaria hanno scelto di tornare a casa e reagalare alla propria città l’esperienza appresa fuori.

La Cola Cola

Il simbolo della città è la Cola Cola. Per la verità trovate quest’oggetto all’ingresso dLa Cola Colai Gravina sulla sinistra. La Cola Cola è un fischietto bizzarro in terracotta, ovviamente prodotto artigianalmente. La forma è quella di un uccello molto simile alla gazza, i colori evocano la freschezza della primavera e sono legati al culto ancestrale della Natura. La Cola Cola rappresenta a pieno titolo la cultura popolare gravinese.

Gli eventi

Da poco più di due mesi anche Gravina ha un teatro: si chiama Teatro Vida. Fioccano spettacoli di ogni genere, si spazia dal teatro comico a quello drammatico, da monologhi a spettacoli corali a serate interamente dedicate alla musica. Il Teatro Vida ospita cento spettatori ed è sold out tutte le volte propone qualche spettacolo. Gravina aveva bisogno di un teatro e oggi dimostra di avere sete d’arte e creatività.

La Puglia

In generale la Puglia riprende possesso dei suoi talenti e vive un momento di grande gloria artistica. Dopo l’apertura del Petruzzelli a Bari, in giro per le città dello stivale troviamo numerosi eventi dalla musica a kermesse teatrali. Certo l’ideale per chi ama la pizzica è frequentare il Salento durante il periodo estivo, ma anche d’inverno ci si difende bene.

 

Articoli Correlati