Fisico sportivo in passerella per Pin-Up Stars

di admin

La settimana della moda milanese, per chi vive a Milano, è davvero curiosa: i giornalisti e i paparazzi girano con grossi obiettivi e microfoni sempre pronti, si vedono personaggi vestiti in modo eccentrico o particolarmente curato e trendy, ma soprattutto si incontrano ovunque, dal centro alla metropolitana, ragazze bellissime, magrissime, altissime: le modelle.

C’è chi si guarda e pensa che i vestiti che indossano queste dee terrene non farebbero lo stesso effetto su di sé, e poi c’è chi invece le snobba con un autoritario "io mi piaccio così".

Vezzali, Cagnotto e Parolari in passerella
E’  anche a questo secondo tipo di persone che forse ha voluto rivolgersi Pin-Un Stars quando ha scelto per la sua sfilata milanese testimonials atipiche come Valentina Vezzali, Tania Cagnotto e Lia Parolari. Le tre sportive italiane che si sono fatte valere alle Olimpiadi di Pechino 2008 non hanno propriamente un fisico da modelle: sono sportive e come tali fanno sfoggio di muscoli e di forme che non siamo abituate  a vedere in passerella.

Viene da dire: per fortuna! In fondo i vestiti li dobbiamo comprare noi, che magari non siamo modelle anche se teniamo alla nostra forma fisica, e magari non arriviamo ai risultati di Vezzali, Cagnotto e Parolari nella scherma, nel tuffo e nella ginnastica artistica, ma abbiamo la stessa determinazione e la stessa capacità di metterci in gioco.

Quindi complimenti a Pin-Up Stars, che insieme alle modelle fa sfilare donne "imperfette" per i canoni modaioli ma perfette per se stesse.

Guarda le immagini della sfilata nella Fotogallery

Visita il Sito di Pin-Up Stars

Articoli Correlati