Cuissardes: gli stivali di tendenza dell'inverno 2010/2011

di Francesca Parravicini

Comodi, avvolgenti e soprattutto belli. Con il sopraggiungere del freddo i cuissardes sono perfetti per combattere le temperature basse, con un occhio di riguardo per la moda.

Anticonformista di tendenza

I cuissardes hanno un’origine molto antica e iniziano a spopolare negli anni 60′, in cui diventano un accessorio trasgressivo, da indossare sotto le minigonne create da Mary Quant o con gli hot pants. Dal tacco altissimo spopolano sulle passerelle di molti stilisti, tra cui Versace, fino ad arrivare ai giorni nostri. Oggi possiamo trovare moltissimi modelli, da quelli con tacco alto, perfetti per la sera (con il plateau sono comodi anche di giorno) e le occasioni speciali a quelli rasoterra, pratici per tutta la giornata. In pelle o camoscio sono generalmente lisci, al massimo arricchiti da qualche fibbia o da frange, per uno stile squaw. I colori sono piuttosto classici, marrone, nero, oliva, che sarà il colore must dell’inverno, ma potete trovare anche il rosa pervinca o il blu, che danno una nota di originalità. Se volete sfruttarli al massimo portateli con manigonna, capottino e collant technicolor, sarete uno schianto (anche i jeans vanno benissimo)!

Articoli Correlati