Classe Z: interviste al cast e al regista del film

di Paola Pirotti
classe z greta menchi intervista

Un po’ Breakfast Club, un po’ I Liceali.
Così potremmo descrivere la nuova commedia di Guido Chiesa, Classe Z.

Noi di GingerGeneration.it abbiamo incontrato il cast per una chiacchierata sul film e i loro personaggi. Classe Z è il debutto al cinema dell’amata youtuber Greta Menchi.
Nel film, Greta interpreta la vanitosa e super glamour Stella (come abbiamo visto in una prima clip).

Greta Menchi, Alice Pagani, Enrico Oeticker, Andrea Pisani e Antonio Catania ci hanno raccontato la storia di Classe Z. E tra una risata e l’altra hanno condiviso le loro esperienze scolastiche e qualche simpatico aneddoto. Inoltre, abbiamo scoperto il loro legame con i personaggi che interpretano. Insieme a loro anche il regista Guido Chiesa.

Classe Z - Interviste al cast (Greta Menchi, Alice Pagani, Andrea Pisani, Enrico Oetiker)

Inoltre, Greta ci ha poi parlato di com’è nato il suo personaggio. In particolare le abbiamo chiesto se è ispirato a qualche nota Ape regina delle serie TV, ecco la sua risposta:

Classe Z - Greta Menchi parla del suo personaggio e della Maturità

Classe Z è al cinema dal 30 marzo.

Ecco la trama ufficiale:

Primo giorno dell’ultimo anno per gli studenti di un liceo scientifico, ma a scuola c’è una novità: alcuni ragazzi sono stati spostati dalle rispettive classi in una sezione creata appositamente per loro, la sezione H.

Gli studenti della sezione H non sono stati scelti a caso, sono infatti elementi  notoriamente problematici, troppo esuberanti e svogliati. Tra loro c’è Ricky(Enrico Oetiker) che è sveglio e non perde occasione per fare irritanti scherzi che poi condivide sul suo canale Youtube, Stella (Greta Menchi) il cui unico interesse è il suo look e Viola (Alice Pagani) intelligente ma sempre in guerra con il mondo.

Per i ragazzi la vita nella nuova sezione è una pacchia, i professori sembrano aver perso con loro ogni speranza e non provano nemmeno più a farli studiare.

L’unico professore che si presenta alla classe con sincero entusiasmo e pronto a vivere il suo ruolo da supplente come una sfida importante è Marco Andreoli(Andrea Pisani) il prof d’italiano che ha come modello di riferimento il Professor Keating de L’Attimo fuggente.

Dopo molti tentativi per cercare di coinvolgere e appassionare i ragazzi, esasperato dal disinteresse e dalle continue umiliazioni a cui lo sottopone la classe, Andreoli abbandona il lavoro a metà anno. Prima di andarsene però, svela ai ragazzi che la creazione della sezione H è stata un’idea del Preside (Alessandro Preziosi) che aveva deciso di isolarli in una classe “ghetto”, sicuro di poter dimostrare che il rendimento delle altri classi sarebbe migliorato.

A cento giorni dall’esame di maturità, i ragazzi si accorgono di essere spacciati, non riusciranno mai a superare l’esame. Il solo modo per salvarsi è farsi aiutare dall’unica persona che credeva in loro, il professor Andreoli. Riusciranno con il suo aiuto a ottenere la tanto attesa maturità?

Cosa ne pensate dell’intervista al cast di Classe Z? Siete andati al cinema a vedere il film?

Articoli Correlati