Capodanno: look per la discoteca e la piazza

di Francesca Parravicini

Abbiamo visto l’abbigliamento per la notte di Capodanno da passare nel tepore di una festa in casa. Se invece non temete il freddo e volete a tutti i costi uscire, a ballare in un locale o a fare baldoria in piazza, bene, ecco quello che fa per voi.

Brillare per strada

Per la serata in discoteca il vostro mantra deve essere uno solo: brillare. Capodanno è una festa pazzerella e brillante, che esige un tocco di luce. Qualcosa di sparkling anche solo un accessorio o, se volete fare le cose in grande un vestito o un paio di collant. Non entrambi, giusto per evitare l’effetto “albero di Natale vivente”. Insomma, finezza, che non vuol dire essere banali. Cercate di non puntare sul solito abito nero con scarpe nere, come tutte, distinguetevi dalla massa, indossando un colore che sia solo vostro, arancione, giallo, viola, fucsia, anche un colore che non mettete mai di solito, per una sera ci può stare (deve starvi bene). Cercate l’originalità, aiutandovi anche con lo stile di qualche diva eccentrica, come Lady Gaga: maxi-fiocchi tra i capelli, occhiali con strass, guantini di pelle, lo stile è futuristico-haute couture.  Le scarpe con tacco sono obbligatorie, possono essere minimali, se l’abito è già elaborato o colorate e particolari se è semplice.

Cura dei dettagli

Vestirsi per uscire è molto più semplice. Il dettaglio di stile lo fa sicuramente la giacca, che per la vostra salute, è meglio sia un piumino, ormai sdoganato dal suo ruolo di giacca sportiva e informale, è diventato un complemento elegante, dalla linea avvittata, in colori fluo, molto fashion. Con il piumino stavolta è meglio mettere i pantaloni o leggings pesanti, con un paio di avvolgenti cuissardes, magari con il bordo di pelo. Gli accessori vi scaldano e danno carattere, dunque via a cappellini, di lana, lavorati con pon-pon e fiori all’uncinetto o a fedora, per essere chic. Ricordate di coordinare guanti e sciarpa! Bilanciate i colori, in maniera non anonima. La solita borsa a tracolla, grande però, è la soluzione più comoda.

Articoli Correlati