Blackout challenge: la famiglia di Igor contro Selvaggia Lucarelli

di Alberto Muraro

Lo scorso 2 aprile a Le Iene è andato in onda un lungo servizio shock di Matteo Viviani incentrato aulla pericolosa blackout challenge. Lo spunto è stata la morte del giovanissimo Igor Maj, un ragazzo milanese appassionato di scalata morto dopo essersi strozzato con una corda.

Ecco il servizio de Le Iene dedicato alla blackout challenge!

La blackout challenge, come già vi avevamo raccontato su GingerGeneration.it in questa occasione, è una sfida che porta i suoi partecipanti a strozzarsi, per provare l’ebbrezza dello svenimento. La sfida si sarebbe propagata, come spesso accade, sul web, portando alla morte diversi ragazzi in giro per il mondo. Alcuni la chiamano appunto la sfida dello svenimento ma il principio, e la sua pericolosità, sono gli stessi.

Igor Maj non era un ragazzino problematico, ma era un giovane come tanti altri. Ecco perchè i suoi genitori, intervistati da Le Iene, non hanno dubbi che la sua morte non sia stata un suicidio. Tuttavia, c’è chi non concorda con loro.

La giornalista Selvaggia Lucarelli, infatti, ha scritto a poche ore dalla morte di Igor un post nel quale lamentava il fatto che i suoi genitori non riuscissero ad ammettere il suo suicidio. La versione della Lucarelli però non coincide con quella delle forze dell’ordine che si sono occupate del caso. La polizia ha infatti ispezionato cellulare e computer del giovane, scoprendo che molti degli elementi a loro disposizione contrastavano con l’ipotesi di suicidio.

I genitori di Igor Maj sono stati molto duri nei confronti di Selvaggia Lucarelli. I due non spiegano come sia possibile che la giornalista, che di norma si occupa di argomenti leggeri, possa essersi intromessa in una questione tanto delicata.

 

Che cosa ne pensate di questa vicenda? Eravate già a conoscenza della black0ut challenge? Secondo voi Selvaggia Lucarelli si è comportata male in questa occasione?

 

Articoli Correlati