Avicii si è suicidato: la notizia è stata confermata dal The Sun

di Alberto Muraro

A poche ore dalla tragica scomparsa di Avicii, la famiglia del dj svedese ha rilasciato un comunicato stampa nel quale ha confermato, fra le righe, le cause della morte del dj. Avicii, in base a quanto riportato sui media britannici come il The Sun, avrebbe commesso suicidio. Il producer avrebbe infatti lasciato ai familiari una lettera d’addio.

Ecco il comunicato apparso inizialmente su Variety:

il nostro adorato Tim era un anima artistica fragile e bisognosa di risposte a molte domande esistenziali. Un perfezionista incredibile che ha viaggiato e lavorato sodo ad un ritmo che l’ha condotto ad un estremo livello di stress. Quando ha smesso di girare in tour, voleva trovare un equilibrio nella sua vita per essere felice e essere capace di fare quello che amava di più, la musica. Lui ha faticato a comprendere davvero il significato delle parole vita e felicità. Non avrebbe potuto continuare così ancora per molto. Voleva trovare pace. Tim non era fatto per la macchina di business dove si era trovato a vivere. Era un ragazzo sensibile che amava i suoi fan ma detestava le luci dei riflettori. Tim, ti ameremo e ci mancherai per sempre. La persona che eri e la tua musica vivranno per sempre.

Avicii, scomparso all’età di 28 anni, è stato salutato da decine di colleghi del mondo dell’EDM e della sua stessa Stoccolma. A poche ore dalla morte, nella capitale svedese migliaia di persone di sono riversate in piazza per ricordare uno dei più grandi dj al mondo, autore di hit come Wake me up e Levels.

Qual è il ricordo più bello che legate ad Avicii?

 

Articoli Correlati