Animali Fantastici e Dove Trovarli: la recensione di GingerGeneration.it

di Federica Marcucci

Dopo quindici anni esatti dall’uscita nei cinema di Harry Potter e la pietra filosofale e diciannove dalla prima edizione del romanzo omonimo, sbarca finalmente nelle sale Animali Fantastici e Dove Trovarli. Il mondo magico nato dalla fervida immaginazione di J.K. Rowling riapre le porte ai suoi fan con una storia tutta nuova che farà battere il cuore a tutti coloro che sono cresciuti con Harry Potter, mentre le nuove generazioni potranno gioire perché finalmente avranno una saga con cui crescere.

Ma chi nel 2001 al cinema c’era non può trattenere un sorriso: noi quel mondo e quelle creature le conosciamo già, eppure la Rowling (qui anche sceneggiatrice), trova il modo di rendere il tutto nuovo e familiare allo stesso tempo, dimostrandosi ancora una volta una delle narratrici più abili di questo secolo.

Certo Newt Scamander non è Harry Potter, ma in qualche modo gli somiglia. Stavolta il protagonista non ci accompagna alla scoperta di un mondo incantato anche a lui sconosciuto, ma a una magia dentro la magia. All’interno delle pieghe di un racconto infinito che, chi ha letto Harry Potter o segue Pottermore, conosce molto bene. Animali Fantastici e Dove Trovarli da questo punto di vista è un gioco di riferimenti, citazioni, incastri. Ma è anche una scoperta.

harry potter, animali fantastici e dove trovarli

Se in Harry Potter e la pietra filosofale Newt Scamander era uno dei tanti nomi di maghi famosi, l’autore di uno dei testi più importanti in uso a Hogwarts, in questo primo episodio di Animali Fantastici e Dove Trovarli facciamo la conoscenza di un antieroe goffo, sensibile, ma a suo modo coraggioso e anticonvenzionale.

Newt si batte per la salvaguardia degli animali magici in un mondo che pare minacciarli (un messaggio quantomai attuale) e stringe amicizia con un No-Mag (slang americano al posto del britannico Babbano), facendo capire anche alle persone con cui entra a contatto cosa significhi essere un mago straniero nella New York del 1926.

Personaggio quello di Newt che Eddie Redmayne interpreta con quella sua capacità da metamorfo che lo contraddistingue e che avremo modo di conoscere molto meglio nei film successivi. Lo stesso vale per Jacob (Dan Fogler) il No-Mag, il quale merita di essere approfondito, e le due ragazze Tina (Katherine Waterston) e Queenie Goldstein (A Fine Frenzy) la cui caratterizzazione sembra per ora essere abbastanza schematica e -troppo- speculare.

Tra le tante domande che restano abbiamo, chi sono davvero i Salemiani? E chi è Lita Lestrange?

Al prossimo episodio. Restate su GingerGeneration.it per ulteriori aggiornamenti!

Avete già visto al cinema Animali Fantastici e Dove Trovarli?

Articoli Correlati