Amici 7

di admin

In questa puntata vediamo sfidarsi la squadra bianca, i cui componenti superstiti sono la ballerina Susy Fuccillo e i due cantanti Pasqualino Maione e Roberta Bonanno e la squadra blu, composta da tre cantanti – Marco Carta, Cassandra De Rosa e Marta Rossi –  e un ballerino, Francesco Mariottini.
Accanto ai professori questa volta siede anche Marco Mangiarotti, in veste di giornalista e opinionista.
Prima ancora di entrare nel vivo delle prove viene comunicato che la finale di Amici si terrà tra 3 settimane, ovvero il 16 Aprile, e vedrà sfidarsi 4 finalisti in tutte le materie.
Prima prova: Canto. Roberta e Marco interpretano “Quando nasce un amore” di Anna Oxa. Questa canzone è stata scelta da Marco per il valore affettivo, ha infatti dichiarato che questa canzone gli ricorda sua madre. La sua è un ottima interpretazione, davvero molto intonata. Roberta a sua volta si esibisce in un’interpretazione emozionante (del resto la canzone è più adatta ad una donna), ma per la prima volta commette un piccolo errore di intonazione. Jurman coglie l’occasione per sottolineare gli errori commessi dalla ragazza. Platinette e Mangiarotti sottolineano invece come per la prima volta Marco li abbia veramente stupiti. La prima prova viene vinta da Marco.
Seconda prova: Passo a due della Celentano sulle note di “Assassin Tango”. Susy, con i pantaloni neri, le scarpe col tacco, i capelli raccolti e il trucco marcato risulta più adeguata e maggiormente immedesimata nella parte. Nell’esibizione di Francesco manca la sensualità, mancanza non da poco considerando che stiamo parlando del Tango. Anche la Celentano valuta la prova con un risicato “abbastanza bene”. In alcuni casi la tecnica e la precisione non bastano, Francesco è sempre un po’ troppo rigido. La prova viene vinta da Susy.
Terza prova: Canto. Cassandra contro Pasqualino nella canzone “You’are in my heart” di Rod Stewart. Ottima interpretazione di entrambi, ma Pasqualino personalizza maggiormente la canzone e per questo viene criticato. Tuttavia se il suo stile è più pop è giusto che adatti i brani alle sue “corde”, e non a caso il pubblico lo premia con la vittoria.
Quarta prova: passo o due di Garrison sulle note de “La Bomba” di Ricky Martin. Susy come ci si aspettava interpreta questa prova in maniera eccellente tanto che Garrison dichiara: “Susy mi fa impazzire, mi incanta”. Subito dopo tocca a Francesco che riesce meglio rispetto alle precedenti esibizioni con coreografie di Garrison,  e anche se manca ancora la sensualità almeno si può dire che stavolta si sia divertito e abbia fatto divertire anche il pubblico. La prova è vinta da Francesco.
Quinta prova: Canto. Marta e Roberta si affrontano interpretando una canzone molto impegnativa: “My heart will go on” di Celine Dion. Marta non convince anzi le manca quasi del tutto la giusta intonazione. In fondo Marta, nonostante la sua parte “acida” sia spesso messa maggiormente in evidenza, si dimostra essere una persona molto emotiva: gli rvm su di lei hanno un impatto molto forte, a scapito della riuscita finale dell’esibizione. Anche Roberta sbaglia nell’inciso ma vince la prova.
La sesta prova è una coreografia di Maura Paparo sulle note di “Caught up”, e a sfidarsi sono ancora una volta Susy e Francesco. Susy commette delle piccole imprecisioni, come ad esempio il fatto di essere in alcuni momenti in anticipo rispetto agli altri ballerini, ma come fa notare Maura andare perfettamente in sincronia richiede molta preparazione, e in fondo nemmeno i professionisti sono andati in sincrono. Iancu dice “Mi è piaciuta”, e questo ha dell’incredibile! Questo non è lo stile di Francesco, e si vede, rimane troppo rigido e consegna la vittoria a Susy.
La settima prova è finalmente il Musical!! Questa è la prova più interessante dove emergono veramente le capacità individuali. La squadra blu interpreta “Moulin Rouge” con una bellissima coreografia di Steve la Chance. Commenti sull’esibizione: molto brava Marta nella recitazione, non si può dire lo stesso di Marco che non riesce a camuffare il suo forte accento. Il musical della squadra bianca è stato invece “A qualcuno piace caldo”. In questo caso ad emergere sono due talenti: un bravissimo Pasqualino che recita travestito da donna e Susy che mostra doti canore non indifferenti con la canzone “I Wanna be love by you” di Marilyn Monroe, tanto che Iancu e Celentano le fanno i complimenti e noi non possiamo fare altro che condividere.
La prova Musical è vinta dai Blu.
L’ottava prova è un ballo sulle note di “Strangers in the night”, mentre la coreografia è di Garrison, anche se a vederla sembra più una coreografia della Celentano. Ma non è che Garrison vuole dimostrare a Iancu di essere perfettamente in grado di preparare coreografie di richiamo classico? Francesco balla meravigliosamente e per la prima volta riceve i complimenti da Garrison, stranamente la Celentano non è molto d’accordo perché ha visto delle imprecisioni nel suo preferito. Susy non fa una bella prova ma il pubblico la decreta vincitrice.
La nona prova è canto, con la canzone “No more tears” e vede affrontarsi Cassandra e Roberta.
 
La settima serata viene vinta dai Bianchi e l’eliminata è Cassandra. Per lei niente lacrime, niente polemiche ma anzi canta alla grande il suo cavallo di battaglia che è “Come saprei” di Giorgia. Cassandra chiede di abbracciare Roberta e questo serale si conclude all’insegna dell’amicizia.
 
Cassandra ha 20 anni, è nata a Firenze dove vive con la madre.
Da quando aveva 14 anni ha sempre lavorato durante il periodo estivo: in una fabbrica, in un ristorante e in una profumeria.
Non sopporta la presunzione, la falsità e i bugiardi.
D.: "come ti vedi tra 20 anni?"
R.: "semplice, con un figlio e un marito a cui dedicare tanta attenzione. Vorrei costruire un canile, una casa di riposo e vorrei partire nei paesi poveri come Angiolina Jolie per portare sorrisi e aiuti."
D.: "cosa pensi della Celentano?"
R.: "quest’anno si è fatta una bella vetrina e se Agata non le piaceva la poteva scartare sin dall’inizio."
R.: "semplice, con un figlio e un marito a cui dedicare tanta attenzione. Vorrei costruire un canile, una casa di riposo e vorrei partire nei paesi poveri come Angiolina Jolie per portare sorrisi e aiuti." R.: "quest’anno si è fatta una bella vetrina e se Agata non le piaceva la poteva scartare sin dall’inizio."

Articoli Correlati