Tutto quello che Carter Wilkerson voleva erano un po’ di nugget di pollo gratis. Adesso, il giovane statunitense si ritrova con uno dei tweet più retwtttati di sempre (ma, almeno per il momento, con la pancia vuota).

La storia del giovane Carter, 16 anni appena, inizia qualche giorno fa su Twitter, quando il ragazzo originario del Nevada chiede alla catena di fast food Wendy’s quale sarebbe stata la quantità ideale di retweet per poter ricevere una fornitura annuale (e soprattutto, gratis) dei deliziosi bocconcini di pollo impanati e fritti. La catena di ristoranti ha prontamente risposto a Carter, chiedendo un totale di 18 milioni di condivisioni del suo cinguettio, una sfida che il ragazzo ha accettato senza battere ciglio.

Il successivo tweet di Carter, che trovate qui sotto, è riuscito in breve tempo a superare i 2,2 milioni di rewteet, posizionandosi subito dietro il celebre selfie da Oscar di Ellen DeGeneres del 2014 (a quota 3,4 milioni) e quello di Louis Tomlinson dedicato al collega Harry Styles (2,4 milioni) che lo scorso anno ha spodestato dalla seconda posizione il “four more years” twittato da Barack Obama subito dopo la vittoria alle elezioni presidenziali del 2012.

Il caso di Carter ha suscitato un interesse tale da spingere il giornale USA Today a intervistare il ragazzo, che ha sottolineato di aver scritto all’azienda per puro divertimento, senza ovviamente alcuna speranza di ricevere una qualsivoglia risposta. A dare manforte alla richiesta del ragazzo, inaspettatamente, sono arrivati alcuni fra i più rinomati brand mondiali, che hanno colto la palla virale al balzo dando vita all’hashtag #NuggsforCarter (diventato TT mondiale in pochissime ore) e invitando così colleghi e competitor a partecipare a questa gigantesca (e bizzarra) campagna online.

Riuscirà Carter ha battere il record di Ellen e, magari, a vincere la sua fornitura annuale di nugget? Difficile dirlo, anche e soprattutto in considerazione del fatto che per ottenere 18 milioni di retweet il ragazzo dovrebbe ottenere l’interazione social di almeno il 5,7 % di tutti gli utenti attivi di Twitter. Nel frattempo, Wendy’s (azienda nota per il suo utilizzo non convenzionale della piattaforma online) ha sottolineato di essere già rimasta molto impressionata dall’incredibile risultato raggiunto dal giovane. La speranza, come sottolineato dal padre di Carter a USA Today, è che nel caso in cui la campagna andasse a buon fine gran parte dei nugget promessi vengano dati in beneficienza.

Che ne pensate della storia di Carter? Secondo voi riuscirà davvero a raggiungere 18 milioni di retweet e vincere tutti quei nugget?