U2 live su You Tube

di admin

Gli U2 hanno segnato la storia e lo hanno fatto in grande stile. In occasione del loro penultimo concerto del 360 Tour, che si svolgeva ieri sera, domenica 25 ottobre, presso il Rose Bowl di Pasadena (California), la band irlandese ha diffuso in diretta mondiale la sua musica, attraverso il canale You Tube. Milioni sono stati i fan che da tutte le parti del mondo hanno potuto godere delle canzoni di Bono e compagni, partecipando, allo stesso tempo, a un evento destinato a rimanere nella storia della musica. Attraverso Internet, i navigatori di tutti e cinque i continenti hanno potuto interagire direttamente, lasciando commenti e condividendo video. Creando, a tutti gli effetti, un fenomeno “oceanico” senza precedenti.

La musica
Oltre che con i singoli del nuovo album “No Line on The Horizon”, uscito il 27 febbraio scorso in Europa, tra cui “Magnificent”, “Breathe”, “Get on your boots”, la rock band ha riproposto, in circa due ore di musica live non stop, le sue canzoni più celebri, da “Vertigo” a “It’s a  beautiful day”, da “City of blinding lights” a “Until the end of the world” mandando in visibilio i cento mila fan presenti in carne e ossa nella località balneare di Los Angeles e la grande moltitudine del web.

L’impegno politico e sociale
Da sempre impegnata a combattere battaglie sociali e perorare cause umanitarie, la band di Bono Vox ha approfittato di questo evento mondiale per trasmettere messaggi di pace e solidarietà. Così, sulle note di “Walk on” è stata ricordata la pacifista asiatica, nonché Premio Nobel, Aung San Suu Kyl, costretta a una vita di esilio, mentre la struggente “Sunday bloody Sunday” ha fatto da colonna sonora a un video in cui l’arcivescovo sudafricano Desmod Tutu, conosciuto per la sua lotta all’apartheid, ha ribadito l’importanza dell’unione e della speranza per tutti i popoli. Ed è di nuovo Bono, in chiusura del concerto, a incitare il pubblico, reale e virtuale, a filmare con i propri telefonini l’evento, in un abbraccio simbolico di luci, suoni e musica che vuole essere di buon augurio per un futuro migliore.

E ora, un frammento del concerto, con l’esibizione live di “Walk on”

Articoli Correlati