Milan Fashion Week primavera estate 2012: Ermanno Scervino

di Francesca Parravicini

Apriamo questa edizione della Milan Fashion Week edizione primavera/estate 2011 con una sfilata saporita (scusate ma ho fame) e croccante: quella di Ermanno Scervino. Contrasti di materia, silhouette femminile e un pizzico d’India.

Ermanno Scervino

Il denim cambia pelle: da sportivo a raffinato. Incrostato di pizzo e di pailettes, riveste tailleur assolutamente classici e capispalla bon ton, dando un tocco fresco e giovanile ad un look normale. Niente colori shock, ma toni delicati e polverosi: salvia, bianco, beige, turchese, i colori e le atmosfere di una casa coloniale in un paese esotico. E ad oriente guardano le linee aderenti degli abiti, con lunghezze che non vanno mai sopra il ginocchio e accarezzano il corpo con morbidezza. Delicate trasparenze con inserti floreali, lussuosa seta, ampi spacchi e incroci di pizzo per moderne dee, eteree e forti, in passerella come nella vita. Il giorno è rilassato e sofisticato, maglieria minimalista mixata con gonne in pizzo o traforate: vince la sovrapposizione, che crea giochi di fantasie colori. Le giacche tecniche si alternano ai trench strizzati, ma la classica longuette non manca mai nella giornata della donna Ermanno Scervino. Sandali sottilissimi, allacciati alla caviglia, con il tacco, ma meno alto del solito (un segno dei tempi: è meglio stare con i piedi per terra), morbide bag da portare sotto mano e grandi orecchini a cerchio: un contorno leggero, che completa con gran gusto la collezione.

Guarda la gallery della sfilata Ermanno Scervino!

[nggallery id=166]

Articoli Correlati