Come realizzare un make-up anti stanchezza in semplici passaggi

di admin

Avere lo sguardo sempre fresco, luminoso e riposato è un desiderio comune a tutte le donne. Ma a causa della vita frenetica e dei ritmi sostenuti a cui ogni giorni siamo sottoposte, è quasi impossibile non svegliarsi con i tipici effetti della stanchezza sul volto: viso spento, occhi gonfi e arrossati, occhiaie e pelle grigia. In questi casi il classico trucco a cui siamo abituate quotidianamente non basterà a nascondere i segni della stanchezza, poiché il make-up ha una resa diversa su una pelle provata dal sonno. La soluzione è comunque semplice ed efficace: grazie ad alcuni prodotti dalla consistenza leggera è possibile coprire le occhiaie e camuffare l’aspetto stressato e, di conseguenza, creare l’illusione di un aspetto sveglio.

Innanzitutto prima di applicare qualsiasi tipo di base per trucco, è necessario lavare il volto con un detergente da risciacquare con abbondante acqua fredda e successivamente passare su tutta la superficie un batuffolo di cotone imbevuto di tonico, che minimizza i pori e riattiva la micro-circolazione sanguigna. Dopo aver ripulito per bene il viso, per prima cosa passate il correttore, preferibilmente sulle tonalità del pesca, che contrastano più facilmente il colorito bluastro delle occhiaie, picchiettandolo con delicatezza sul contorno occhi. Poi, è importantissimo non utilizzare il tradizionale fondotinta, ma una crema colorata o BB cream dalla texture più leggera, che permette alla pelle di respirare di più e assicura una maggiore sensazione di comfort.

fondotinta-make-up anti stanchezza

Invece, per quanto riguarda gli occhi, è consigliato applicare delle gocce di collirio alla camomilla o lacrime artificiali all’acido ialuronico per attenuare rossore e secchezza. Per contrastare il gonfiore delle palpebre, è sicuramente utile calcare la mano con l’eyeliner e con il mascara solo nelle ciglia superiori, che donerà intensità e profondità allo sguardo e risulterà meno stanco. Evitare, invece, gli ombretti chiari o perlati perché non faranno altro che evidenziare il gonfiore delle palpebre. Meglio, infatti, scegliere dei colori scuri che camuffano più facilmente, come le varie tonalità dei marroni: dai tortora ai terra bruciata, facendo attenzione a non accedere con le ombre scure. Infine, per completare gli occhi è consigliabile un tocco di prodotto illuminante al centro della palpebra, che donerà lo stesso effetto di un lifting senza bisogno del bisturi.

eyeliner-trucco anti stanchezza

Ultimate il vostro trucco con un blush sui toni del pesca, che riscalda l’incarnato dando subito un aspetto bon ton. Evitate, invece, i colori freddi come i rosati o le sfumature del terra, che tenderebbero a spegnere il viso e a farlo apparire ancora più svuotato.

blush-trucco anti stanchezza

Insomma, grazie a pochi e semplici passaggi è possibile realizzare un perfetto make-up anti stanchezza per apparire sempre fresche e riposate anche nei giorni no.

Pronte a provare?

Articoli Correlati