Levante – Caos In Teatro: la recensione del concerto di GingerGeneration.it!

di Alessia Bisini

Claudia Lagona, in arte Levante, ha portato il suo Caos In Teatro Tour al Teatro Il Celebrazioni di Bologna, dove noi di GingerGeneration.it eravamo presenti.

Fin dal nostro ingresso è stato possibile respirare un’aria completamente diversa rispetto a quella che pervade un concerto tradizionale. Sarà che siamo sempre più spesso abituati a vedere i nostri artisti preferiti sui palcoscenici dei principali club di tutta Italia, ma un concerto a teatro è un’esperienza che non può passare mai inosservata. Per Levante, il teatro è senza ombra di dubbio il luogo più adatto per esprimere la sua arte a 360°.

levante tour

Le canzoni proposte sul palco de Il Celebrazioni sono state tutte nuovamente arrangiate in acustico per il Caos In Teatro Tour e sono state accompagnate dalla splendida voce della cantautrice siciliana, dalla sua band dal vivo e alle scenografie curate nei minimi dettagli. Levante infatti inizia ad esibirsi con un telone trasparente davanti al palco, sul quale vengono proiettate forme e colori che richiamano i contenuti dei brani e che rendono il tutto estremamente suggestivo e teatrale.

Il concerto ha preso il via con Caos (Preludio), brano di apertura dell’ultimo disco Nel Caos di Stanze Stupefacenti, per poi continuare con alcune delle hit che hanno segnato la discografia della cantante, tra le tante la hit del 2013 Alfonso, Le lacrime non macchiano, Io ti maledico, Farfalle, Sbadiglio (uno dei nostri pezzi preferiti) e le più contemporanee Gesù Cristo Sono Io, Io Ero Io e Diamante.

Menzione speciale va fatta al momento più intimo e forse il più speciale di tutta la serata: Claudia scende dal palco e si dirige verso il pubblico, sceglie una ragazza tra i fans presenti in platea e le dedica Ciao Per Sempre. Ciò che colpisce è vedere come Levante non smetta mai di guardare negli occhi la fan, visibilmente emozionata dalla situazione. Infine, durante l’encore del concerto, il pubblico si scatena sulle note di Pezzo di me, brano originariamente cantato con Max Gazzè, e un bis di Alfonso che fa letteralmente capovolgere il teatro e la compostezza che di norma lo caratterizza.

Portare uno spettacolo di questa portata in teatro è stata sicuramente la decisione più azzeccata per Levante, in quanto ci ha permesso di scoprire ulteriormente il suo essere delicata e graffiante al tempo stesso, il suo essere vulnerabile e il suo essere gioiosa e giocosa. Le sue mille me.

 

Crediti foto di copertina: Serena Casella

Andrete ad uno dei concerti del nuovo tour di Levante? 

Articoli Correlati