Kiev: una magnifica città tra storia, cultura e la musica dell’Eurovision!

di Laura Valli
Kiev Eurovision 2017

L’Eurovision Song Contest non è solo l’evento musicale più seguito al mondo, ma anche una grande opportunità dal punto di vista turistico-economico.

Se in questi giorni pensate di trascorrere una vacanza, in una delle più affascinanti capitali europee, Kiev vi lascerà a bocca aperta.

Il carisma della capitale ucraina è fortemente legato alla sua storia e alla sua cultura secolare.

Raggiungere questa città non è proprio facile ed economico, anche se in vista dell’eurovision dalle principale città italiane è stato registrato il maggior numero di partenze per Kiev, facendo impennare il numero delle prenotazioni.

Al momento voli diretti (durata 2h 40m) sono possibili con la compagnia Ukraine Arlines ad un costo che a tratta si aggira sui 300 € a persona, partendo da Malpensa; oppure potete optare per voli con uno o più scali, riuscendo a contenere leggermente i costi ma dilatando notevolmente i tempi di viaggio.

Una volta trovato il modo migliore per raggiungere la città di Kiev, al vostro arrivo vi aspetterà una città moderna, pulita, ordinata, con poco traffico grazie al trasporto pubblico, efficiente ed economico.

L’aeroporto internazionale di Kiev-Boryspil (KBP) dista circa 29 km dal centro città, collegati attraverso un servizio bus (chiamato SkyBus), con arrivo e partenza alla stazione ferroviaria centrale della città e con frequenza di circa 15 minuti (diurno) e 45 minuti (notturno).

I biglietti sono acquistabili negli appositi chioschi dei terminali (Kiyavia) o anche a bordo dal conducente, e il viaggio terminal – Kiev si effettua in circa 40 minuti.

Ambientarsi all’inizio è un po’ ostico, soprattutto per lingua, per ciò vi consigliamo di munivi di una buona guida, ese non vi sentite tropo avventurosi prenotate una guida in carne ed ossa che, con tour privati a partire da 40 €, vi mostrerà ciò che di più bello c’è in città, parlando in italiano!

Ecco cosa potete vedere a Kiev!

Di edifici religiosi Kiev è molto ricca, e per la maggior parte varrebbe la pena visitarle. Una delle più famose è sicuramente la cattedrale di Santa Sofia, il primo sito ucraino ad essere stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Il punto di vista migliore per ammirare questo capolavoro è piazza Bogdan Khmelnitski, in cui svetta in tutta la sua maestosità il campanile della cattedrale con la sua caratteristica guglia dorata.

Kiev - chiesa di Santa Sofia

Kiev – chiesa di Santa Sofia

Il Campo dell’Indipendenza, ovvero la piazza centrale di Kiev e probabilmente anche una delle più belle; un luogo molto ampio al cui centro si erge un imponente obelisco sormontato da un angelo con le ali dispiegate; sotto cui, a terra, è raffigurata una enorme stella a otto punte.

Kiev - Campo dell'Indipendena

Kiev – Campo dell’Indipendenza

La Statua della Madre Patria è un monumento che lascia senza fiato per la sua imponenza, realizzata in titanio raggiunge un’altezza di ben 102 metri. 

La “Madre Patria” è raffigurata in posa gloriosa mentre sorregge uno scudo con la mano sinistra e innalza una spada con la destra. Sullo scudo è inciso il simbolo della falce e il martello che ricorda l’origine della statua, essa fu infatti dedicata alla guerra dell’Unione Sovietica contro la Germania nazista. 

Kiev - Statua della Madre Patria

Kiev – Statua della Madre Patria

La Pecerska Lavra, meglio conosciuta come Monastero delle Grotte, ubicato sul monte Berestov, non lontano da Kiev.

Fu fondato nel 1051, ed a allora è stato un luogo di culto importantissimo per tutto il medioevo. A tutt’oggi  è la residenza del Metroplita di Kiev ossia la guida spirituale della Chiesa ortodossa ucraina, in pratica la loro piccola Città del Vaticano.

Kiev - Pecerska Lavra

Kiev – Pecerska Lavra

Per gli appassionati di storia più recente, tappa obbligata è il  Museo nazionale ucraino di Cernobyl, dove si può trovare una ricchissima collezione di oggetti, cimeli, modelli in scala e presentazioni multimediali che trasportano i visitatori in un viaggio toccante alla scoperta di cause e conseguenze di quello che fu uno dei peggiori disastri degli ultimi decenni.

Pernottare a Kiev non è un problema, potete trovare alberghi di ogni genere e per tutte le tasche!

Noi vi consigliamo il Podol Plaza, un hotel 4 stelle, ove il prezzo di una camera standard ha un range di prezzo tra 75 € – 274 €, anche se spesso propone tariffe ribassate.

Attualmente, una camera doppia a notte si aggira sulle 120 €, e vi garantiscono aria condizionata, minibar, wifi free, servizio lavanderia, lounge bar e personale multilingua, che non guasta mai.

Lo trovate in Konstantinovskaya str. 7 a Kiev, vicinissimo alla metropolitana al museo di Cernobyl, Mykola Priska Church e numerosi ristorantini deliziosi, nei quali scoprirete che con 40 grivne (4 euro), si mangiano pasti abbondanti, saporiti, in locali moderni e puliti.

Se proprio non potete fare a meno della cucina di casa, girando un po’ appena fuori dal centro potrete ritrovare un pizzico d’Italia anche in Ucraina:

  • In Mechnikova str. al numero 9, vi gusterete una vera pizza alla Pizzeria Napule’, davvero divina!
  • in Sichovykh Striltsiv St al numero 82, dove troverete Vino e Cucina, un ristorante / enoteca nel quale assaporare tutti i sapori della cucina di casa.

Cosa ne pensate? Anche a voi è venuta voglia di prenotare per Kiev?

Articoli Correlati