Harry Potter e i doni della morte: il primo film NON sarà in 3D

di Laura Boni

Questa volta la tecnologia non ce l’ha fatta! Venerdì scorso la Warner Brothers ha rivelato che la prima parte di Harry Potter e i doni della morte non uscirà in 3D come era stato precedentemente annunciato, ma solamente nel formato 2D.

Problemi di tempo:

La conversione del film dal formato originale a quello 3D era stata affidata a maggio all’azienda IMAX, ma questa non è riuscita a svolgere il compito nei tempi: “Non abbiamo completato la versione 3D del film entro la data di uscita…" Hanno annunciato i produttori,"Nonostante gli sforzi di tutti, non siamo stati capaci di convertire il film nella sua interezza e a mantenere un’altissima qualità del prodotto. Non vogliamo deludere i fan che da lungo tempo attendono la conclusioni di questo viaggio straordinario”. Durante la conferenza stampa il produttore David Heyman ha aggiunto: “Per 10 anni abbiamo lavorato al fianco di Alan Horn e dello studio, la cui priorità e sempre stata quella di preservare l’integrità dei libri di J.K. Rowling che abbiamo adattato per il grande schermo, e questa risoluzione riflette questo impegno”. Infine, il regista David Yates ha concluso: “Questa decisione, che supportiamo completamente, sottolinea il fatto che la Warner Bros. ha sempre messo al primo posto la qualità”.

Articoli Correlati