Eminem: la recensione dell’unica data italiana del Revival Tour!

di Alessia Bisini

Ieri sera, all’ex Area Expo di Milano – Rho Fiera,  Il king del rap Eminem ha calcato per la prima volta nella sua storica carriera un palcoscenico italiano, in occasione del suo Revival World Tour!  Il cantante aveva già presenziato a due eventi nel bel paese in passato, ovvero il Festival di Sanremo 2001 e gli MTV EMAs di Roma nel 2004, ma non aveva mai tenuto un vero e proprio live.

L’attesa degli 80,000 fans presenti sul luogo dell’evento è stata ripagata sotto ogni punto di vista. Dopo gli opening act della serata, Prophets of Rage e Royce da ‘5’9″ , alle 21:20 Eminem ha fatto il suo ingresso sulle note di una cover del rapper Dr. Dre, Medicine Man. Il boato che ne è seguito e le riprese dall’alto resteranno sempre impresse nella storia di chi ha seguito il cantante di Detroit fin dal principio.

L’artista domanda proprio questo ai suoi aficionados: “Quanti di voi ci sono stati fin dal primo giorno? Quanti di voi hanno acquistato l’LP The Real Slim Shady?“, aggiungendo con una punta di ironia “E quanti di voi pensano di avere il cervello fottuto a causa di questo?

Per chi segue e respira rap fin da quando era pressapoco adolescente, Eminem è sempre stato un punto fermo. Lui è il Rap God sotto ogni punto di vista: la metrica della sue canzoni, il flow e i testi mai banali sono solo alcuni dei punti di forza di un’artista che step by step, è riuscito a costruirsi una carriera senza precedenti nel panorama della musica internazionale.

Il pubblico canta tutto il tempo, non sembra nemmeno far fatica a stargli dietro. Si spazia dal tono polemico di White America a Rap God e Just Don’t Give a Fuck, passando per Forever (cover di un brano di Drake) e un feat. sul palco con Royce da”5’9″ in Fast Lane. Tuttavia, con l’ingresso di Skylar Grey e l’esecuzione di Walk On Water (originariamente con Beyoncé), Love The Way You Lie e The Monster (entrambi con Rihanna), l’Area Expo di Milano si scatena come non aveva fatto fino a quel momento.

Chiudono il concerto le super hit Without Me, Not Afraid e Lose Yourself, riproposta ben due volte per la gioia dei fans accorsi non solo da tutta Italia, ma anche dal resto dell’Europa. Ci sono spagnoli, francesi, svedesi e finlandesi: sono tutti li per imprimere nella memoria un concerto che è sembrato molto più un evento da festival americano.

In una calda giornata estiva, la cultura rap americana (o meglio parte di essa) ha trovato il giusto luogo in cui farsi sentire ed essere apprezzata. Sarà difficile dimenticare un evento di questa portata, ma ciò che ci auguriamo è che anche lo stesso Eminem ne sia uscito soddisfatto e perchè no, desideroso di tornare presto in Italia per riproporre un grande spettacolo.

 

Qui sotto trovate la scaletta del concerto di Eminem a Milano Rho Fiera e qualche foto e video della serata, c’eravamo anche noi di GingerGeneration.it|

Medicine Man (Dr. Dre cover)
Won’t Back Down
3 a.m.
Square Dance
Kill You
White America
Rap God
Sing for the Moment
Like Toy Soldiers
Forever (Drake cover)
Just Don’t Give a Fuck
Framed
Criminal
The Way I Am
Walk on Water (con Skylar Grey)
Stan (con Skylar Grey)
Love the Way You Lie (con Skylar Grey)
Berzerk
‘Till I Collapse
Cinderella Man
Fast Lane (canzone dei Bad Meets Evil, con Royce da 5′9″)
River
The Monster
My Name Is
The Real Slim Shady
Without Me
Not Afraid

BIS:
Lose Yourself

 

Articoli Correlati