Donald Trump: ecco la reazione alle dichiarazioni di voto di Taylor Swift

di Alberto Muraro

Come vi abbiamo raccontato qui su GingerGeneration.it, in concomitanza con la fine del Reputation tour negli USA Taylor Swift ha finamente svelato le sue dichiarazioni di voto, per la prima volta in assoluto. L’artista di 1989 si è infatti detta fiera sostenitrice dei Democratici, un partito che, contrariamente a quello dei Repubblicani, ha a cuore questioni molto delicate come i diritti delle minoranze.

Ecco un estratto delle parole di Taylor Swift:

View this post on Instagram

I’m writing this post about the upcoming midterm elections on November 6th, in which I’ll be voting in the state of Tennessee. In the past I’ve been reluctant to publicly voice my political opinions, but due to several events in my life and in the world in the past two years, I feel very differently about that now. I always have and always will cast my vote based on which candidate will protect and fight for the human rights I believe we all deserve in this country. I believe in the fight for LGBTQ rights, and that any form of discrimination based on sexual orientation or gender is WRONG. I believe that the systemic racism we still see in this country towards people of color is terrifying, sickening and prevalent. I cannot vote for someone who will not be willing to fight for dignity for ALL Americans, no matter their skin color, gender or who they love. Running for Senate in the state of Tennessee is a woman named Marsha Blackburn. As much as I have in the past and would like to continue voting for women in office, I cannot support Marsha Blackburn. Her voting record in Congress appalls and terrifies me. She voted against equal pay for women. She voted against the Reauthorization of the Violence Against Women Act, which attempts to protect women from domestic violence, stalking, and date rape. She believes businesses have a right to refuse service to gay couples. She also believes they should not have the right to marry. These are not MY Tennessee values. I will be voting for Phil Bredesen for Senate and Jim Cooper for House of Representatives. Please, please educate yourself on the candidates running in your state and vote based on who most closely represents your values. For a lot of us, we may never find a candidate or party with whom we agree 100% on every issue, but we have to vote anyway. So many intelligent, thoughtful, self-possessed people have turned 18 in the past two years and now have the right and privilege to make their vote count. But first you need to register, which is quick and easy to do. October 9th is the LAST DAY to register to vote in the state of TN. Go to vote.org and you can find all the info. Happy Voting! 🗳😃🌈

A post shared by Taylor Swift (@taylorswift) on

Credo che il razzismo sistemico che vediamo ancora in questo paese verso le persone di colore sia terrificante, distruttivo e schifoso. Non posso votare per qualcuno che non sia disponibile a battersi per la dignità di TUTTI gli americani, a prescindere dal colore della loro pelle, genere o dalle loro preferenze sessuali.

Oggi candidata per il Senato del Tennessee troviamo una donna di nome Marsha Blackburn. Anche se nel passato ho sempre votato per le donGGenerationne, non posso supportare Marsha Blackburn.

Le sue scelte di voto al Congresso mi lasciano basita e mi terrorizzano. Ha votato contro la paga equa per le donne. Ha votato contro il rinnovo dell’Atto contro la Violenza sulle Donne, che ha cercato di proteggere le donne dalla violenza, lo stalking e lo stupro.

Vento a conoscenza delle posizioni poltiiche di Taylor Swift, l’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è sentito in dovere di controbattere. Lunedì scorso, nel corso di un intervento tenuto alla Casa Bianca, Trump ha risposto ad una delle domande della stampa riguardo alla delicata questione, affermando:

Marsha Blackburn sta facendo un ottimo lavoro in Tennessse, è una donna fantastica. Sono sicuro che Taylor Swift non sa nulla di lei. Dai, diciamo che adesso la musica di Taylor Swift mi piace un 25% di meno, va bene?

Curiosamente, secondo quanto riportato dalla ABC, il numero di iscrizioni alle elezioni di metà mandato 2018 nello stato del Tennessee (lo stesso di Taylor Swift) hanno registrato un boom proprio poche ore dopo il post dell’artista.

Che cosa ne pensate delle dichiarazioni di Donald Trump su Taylor Swift?

Articoli Correlati