Bonus Cultura 2019: scopri come cambia e per cosa sarà valido!

di Claudia Lisa Moeller

Bonus cultura sì o no? Sembrerebbe di sì nonostante le prime critiche del Ministro della Cultura Bonisoli. Ora a pochi giorni dalla manovra finanziaria per il 2019 sembrerebbe che il bonus cultura ci sarà, ma con molte più limitazioni rispetto a quello degli anni passati. Quali sono queste limitazioni per il Bonus Cultura 2019?

Parrebbe, infatti, che il Bonus Cultura 2019 ci sarà, ma sarà valido solo per i libri. Niente più cinema, teatro, musica, musei. Il Ministero della Cultura ha fatto anche sapere che stando ai dati degli anni passati il Bonus è stato per lo più usato nel settore dell’editoria. I 18enni avrebbero comprato, per lo più, con i soldi dati dal Ministero libri o per la scuola o per l’università. Il Bonus, quindi, verrà dal 2019 limitato a questo settore e non sarà più disponibile per altre attività.

Il Bonus Cultura, quindi, ci sarà ma sarà limitato al settore dell’editoria. La misura, all’inizio bocciata e bollata dallo stesso Ministro Bonisoli come “inutile”, è invece un valido aiuto per affrontare le spese che la scuola (e l’università) comportano. La FEDERCONSUMATORI stima che solo nel 2018 i libri scolastici (senza contare il corredo scolastico) costino in media € 456,90. Il Bonus Cultura sarebbe, quindi, un valido alleato per molte famiglie per fronteggiare i costi dei libri necessari per andare a scuola.

Se ci sarà il Bonus cultura nel 2019 per i neo maggiorenni, con quei soldi si potranno solo acquistare libri. Ovviamente la limitazione di uso del buono è molto discutibile, anche perché il Bonus cultura (come dice già il nome) era un incentivo per i giovani ad avvicinarsi ad ogni forma culturale. Dalle mostre ai concerti. Nel 2019, però nonostante le prime dichiarazioni del Ministro il bonus ci sarà e sarà da usare solo per acquistare libri o testi scolastici.

E tu cosa ne pensi del Bonus Cultura del 2019?

Articoli Correlati