Black Eyed Peas: vestiti di luce per i concerti nella Ville Lumière

di Alice Ziveri

I Black Eyes Peas sono stati i sovrani incontrastati delle nottate Parigine del 22,24 e 25 Giugno: tre concerti che hanno riempito per tre serate uno dei più importanti stadi d’Europa, lo Stade de France.
80.000 spettatori,volume al massimo, tanta energia, voglia di ballare ed effetti speciali spaziali. Effetti speciali di cui protagonista assoluta è la luce: non solo riflettori, fari e laser, ma anche luci che diventano parte integrante dei costumi di scena.
I Black Eyed Peas hanno infatti collaborato con Philips per andare sul palco vestiti di un mix fra tecnologia e moda: a partire dalla tuta di pelle indossata da Fergie, realizzata con da 75 micro pannelli OLED (Organic Light Emitting Diode) che, spenti, brillano come specchi, mentre una volta accesi sono controllati a distanza da un software in modo da orchestrare gli effetti luminosi con il ritmo, le atmosfere, insomma, con la set-list del concerto.
Non sono da meno gli altri componenti della band: l’abito di pelle di apl.de.ap è cosparso di led e disegnato per somigliare ad un equalizzatore grafico e riprodurre la bandiera delle Filippine, la sua patria. Il costume di Taboo comprende invece delle borchie di silicone che diffondono la luce di circa 1000 LED, creando motivi e muovendosi in sincronia con gli altri membri della band.
Insomma, delle trovate a dir poco futuristiche e spettacolari.
Per i BEP, ogni performance deve essere memorabile” ha detto la designer B. Åkerlund “Dopo i Billboard Awards siamo tornati dalla Philip perchè non sono soltanto all’avanguardia per quanto riguarda le luci, ma capiscono anche il design, e sapevamo che avremmo potuto collaborare ed esplorare l’utilizzo dell’illuminazione in maniera unica e innovativa per i costumi del tour.

Guarda il concerto!

Articoli Correlati