Björk: le curiosità sul vestito di Gucci indossato nel video ufficiale di The Gate

di Alberto Muraro

Sono servite circa 550 ore per la creazione del modello e altre 320 ore dedicate ai ricami per dare vita al magnifico vestito indossato da Björk nel suggestivo video ufficiale di The Gate, il suo nuovo singolo e primo estratto dal disco Utopia, in uscita il prossimo novembre.

A confezionare l’abito, commissionato dalla stessa Björk, è stato lo stilita Alessandro Michele (il direttore creativo di Gucci) capace di dare vita ad una piccola opera d’arte, costruita su un’infinità pieghe che riflettono la luce creando un effetto arcobaleno e che, in combinazione con centinaia di perle e cristalli, danno vita ad un prodotto finale a dir poco suggestivo.

L’abito che Björk indossa in The Gate ha preso letteralmente vita grazie al tocco magico di Andrew Thomas Huang, il regista della clip e storico collaboratoe dell’artista islandese che nel corso degli anni è riuscito a regalare ai video e ai photoshoot della cantante uno stile inconfondibile, onirico ed elegantissimo.

Qui sotto trovate il video ufficiale di The Gate di Björk: che ne pensate?

Testo

Testo

My healed chest wound
Transformed into a gate
Where I receive love from
Where I give love from
Where I receive love from
Where I give love from

And I care for you
Care for you
I care for you
Care for you
Care for you
Care for you
I care for you
Care for you

Split into many parts
Splattered light beams into prisms
That will reunite if you
Care for me
Care for me
If you care for me
Care for me
Care for me
And then I’ll care for you
Care for you
I care for you
Care for you
I care for you
Care for you
Care for you
Care for you

Didn’t used to be so needy
Just more broken than normal
Proud self-sufficiency
My silhouette is oval
It is a gate I can
Care for you
Care for you from

I can care for you
Care for you
I care for you
Care for you
I care for you
Care for you
I care for you
Care for you

You care for me
Care for me
Care for you

Traduzione

la ferita guarita nel mio petto
si è trasformata in un cancello
dal quale io ricevo amore
dol quale io do amore
dal quale io ricevo amore
dol quale io do amore

e io ti voglio bene
ti voglio bene
io ti voglio bene
ti voglio bene
ti voglio bene
io ti voglio bene

separata in molti pezzi
un raggio di luce che si separa in un prisma
questo si riunirà se tu
se tu mi vuoi bene
mi vuoi bene
se tu mi vuoi bene
mi vuoi bene
mi vuoi bene
e poi io ti vorrò bene
ti vorrò bene
io ti voglio bene
voglio bene
io ti voglio bene
voglio bene
voglio bene
voglio bene

una volta non ne avevo così tanto bisogno
soltanto più distrutta che mai
fiera della mia autosufficienza
la mia silhouette è ovale
è grazue ad un cancello che io
ti posso volere bene
dal quale ti posso volere bene

posso volerti bene
volerti bene
io ti voglio bene
voglio bene
io ti voglio bene
voglio bene
io ti voglio bene
voglio bene

tu mi vuoi bene
vuoi bene
io ti voglio bene

Articoli Correlati