Beverly Hills 90210 non sarà un reboot ma un falso documentario

di Elisa Baroni
beverly hills 90210

Poche settimane fa vi avevamo dato notizia della reunion del cast di Beverly Hills 90210 per un reboot (scopri i dettagli). Sembra invece che gli attori si riuniranno per un altro tipo di progetto. Tvline ha infatti diffuso qualche dettaglio in più. Il sito americano parla di un mockumentary della celebre serie tv anni novanta. Ecco qualche informazione in più per capire meglio.

Mockumentary: Film di finzione che ricalca i moduli stilistici e narrativi propri del documentario. Un mockumentary si presenta come un documentario, come se riprendesse aspetti della realtà, ma è in realtà finzione. È un genere molto sfruttato negli ultimi anni nel genere horror o fantascientifico (REC, Il quarto tipo). Far credere che una storia spaventosa e fantascientifica sia reale, crea nello spettatore un senso di angoscia e dubbio.

Si può utilizzare anche con intenti parodici o satirici e sembra questo il caso di Beverly Hills 90210. La definizione è motlo chiara e fa quindi capire al pubblico che il progetto non è nè un revival nè un reboot. Il ritorno di gran parte del cast originale ci sarà ma quello che il pubblico vedrà sarà appunto una sorta di documentario. La durata prevista è di circa un’ora.

Jennie Garth, Jason Priestley, Tori Spelling, Ian Ziering, Brian Austin Green e Gabrielle Carteris interpreteranno loro stessi. Torneranno quindi a vestire i panni dei personaggi che li hanno resi famosi vent’anni fa ma non per un revival. Sembra certo che sia Shannen Doherty che Luke Perry (Brenda Walsh e Dylan McKay nella serie originale) non prenderanno parte a questa “nuova” serie. Inoltre, gli sceneggiatori (nonché produttori esecutivi) dovrebbero essere Mike Chessler e Chris Alberghini, già autori di 90210 (ossia la serie revival andata in onda per cinque stagioni dal 2008 al 2013 su The CW e su Rai2).

E voi, cosa vi aspettate da questa reunion di Beverly Hills 90210?

Articoli Correlati