Sanremo Giovani 2018: audio e testo di Niwrad di Roberto Saita

di Alberto Muraro

Il prossimo 20 e 21 dicembre scopriremo in diretta su Rai Uno (dopo quattro preserali, su Raiuno, e in simulcast su Rai4 e Radio 2) quali saranno gli artisti esordienti che parteciperanno al Festival di Sanremo 2019 nella categoria Giovani. I vincitori delle due serate, presentate da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, accederanno così alla 69esima edizione del Festival della canzone italiana, in programma dal 5 al 9 febbraio 2019. Fra i brani in gara troviamo anche Niwrad di Roberto Saita.

Qui sotto trovate audio e testo di Niwrad di Roberto Saita.

Sanremo Giovani – R0berto Saita – Niwrad – video – RaiPlay

null

Testo

Nell’aria del cielo
nell’acqua di un fiume
non ci specchiamo mai
crediamo di essere un’evoluzione
come diceva il mio amico Carlo
Se consideri quello che siamo
da una cometa in poi
chi l’ha detto che miglioriamo
pare sia tutto sempre più difficile

Perché ci nutre l’illusione che
più complesse son le cose più sono evolute
ma è chiaro che la semplicità
è la sola via per l’eternità
noi vulnerabili
questa vita non ci basta ne vorremmo un’altra
troppo consapevoli
schiavi della nostra involuzione

Stringimi ora tienimi la mano
fammi ridere tutta sera
in questo mondo che non amiamo

è un po’ troppo quello che sappiamo
non ci resta che restare uniti
noi piccoli infinitamente noi
grani di universo che i nostri destini
han voluto stessero vicini

Perché ci nutre l’illusione che
più complesse son le cose più sono evolute
ma è chiaro che la semplicità
è la sola via per l’eternità
noi vulnerabili
questa vita non ci basta ne vorremmo un’altra
troppo consapevoli
frutti della nostra involuzione

E se alziamo la voce
se non stiamo tranquilli
ci perdiamo i momenti più belli
uno sguardo di un figlio
una mano che sfiora
una voce che tocca la pelle

Noi vulnerabili
questa vita non ci basta ne vorremmo un’altra
troppo consapevoli
frutti della nostra involuzione

Che ne pensate do Niwrad di Roberto Saita?

Articoli Correlati