Annalisa – Bye Bye: la recensione di GingerGeneration.it!

di Alessia Bisini
Annalisa

Annalisa ci è sempre piaciuta, ma questa “nuova” Nali ci piace e ci convince ancora di più. La prova inconfutabile risiede nel suo sesto album in studio, Bye Bye, rilasciato proprio oggi su etichetta Warner Music Italy.

Anticipato dal singolo Direzione La Vita e dal brano sanremese Il Mondo Prima Di Te (nonché terzo classificato al Festival della Canzone italiana), il nuovo progetto discografico della cantante ligure si propone come un vero e proprio saluto al passato. Annalisa sembra voler dimostrare come ogni singolo momento vissuto, compresi quelli di difficoltà, sia riuscito a forgiarla e a renderla la donna che è oggi. Una donna e una cantante senza ombra di dubbio più consapevole di sé stessa e delle proprie capacità.

Bye Bye si compone di tredici canzoni, ognuna delle quali rappresenta per citare la stessa cantautrice “una parte della mia rinascita“. Con l’aiuto di uno dei principali produttori del panorama pop italiano, Michele Canova (già collaboratore di Baby K e Francesca Michelin fra i tanti), Annalisa mescola in ogni singolo brano il pop con l’elettronica, un sound che aveva incominciato ad esplorare fin dal precedente progetto: Se Avessi Un Cuore (2016). In questo album c’è tanto ottimismo, tanta energia e tanta voglia di guardare al futuro: tutti gli ingredienti che incarnano lo spirito di una generazione affamata di nuove scoperte e nuove possibilità.

 

 

CLICCA QUI PER GUARDARE LA VIDEO INTERVISTA DI GINGER GENERATION AD ANNALISA!

 

La stessa Annalisa è più incisiva, non ha paura di mostrarsi e nemmeno di piacersi. Dopotutto alla fine della giornata “Quello che conta è il viaggio, ma quello che conta di più è sapere dove vai“.

Cosa ne pensate del nuovo album di Annalisa? 

 

Articoli Correlati