Addio Mike, re della TV

di admin

Oggi a Montecarlo si è spento Mike Bongiorno: aveva 85 anni. Mike, universalmente riconosciuto come un pilastro della storia televisiva italiana, era nato nel 1924 a New York e aveva vissuto a Torino la propria gioventù. Dopo aver lavorato come conduttore per la Rai – è celebre il suo quiz Rischiatutto – ha contribuito alla nascita delle televisione commerciale negli anni ’80, conducendo  numerosi programmi, tra cui La ruota della fortuna .

Prima della TV, la guerra
Famoso per i suoi strafalcioni, spesso usati da Milke per creare inaspettati doppi sensi e battute memorabili, Bongiorno ha vissuto sulla sua pelle un pezzo di storia italiana, non solo in tv: partecipò infatti alla seconda guerra mondiale. Inizialmente impegnato come come staffetta tra Alleati e partigiani grazie alla sua conoscenza dell’inglese, Mike Bongiorno fu poi deportato nel campo di concentramento austriaco di Mathausen, da cui uscì prima della fine della guerra, grazie  a uno scambio di prigionieri tra USA e Germania.

Gli ultimi anni
La verve di Mike Bongiorno non si è esurita con gli anni: dopo 11 festival di Sanremo e numerosi quiz e programmi tv,  proprio in questi giorni Mike avrebbe dovuto infatti iniziare il suo nuovo programma su Sky. Non va dimenticata inoltre la frequente incursione nel mondo della pubblicità,in cui Mike è riuscito a distinguersi anche negli ultimi anni di vita, grazie a un personaggio che era un po’ la macchietta di se stesso (avete presente "DJ Mike"?).

Oggi diciamo addio a un uomo che portò in Italia un nuovo modo di fare spettacolo, divertendo e coinvolgendo il pubblico come mai prima, ricordando a tutti che nella vita tutto va preso con positività: Allegria!

Articoli Correlati