Wind Music Awards 2018: Negramaro cantano Fino all’imbrunire e La prima volta! (video e testo)

di Laura Valli

Dall’affascinante e suggestiva Arena di Verona in prima serata, si è entrati nel vivo della manifestazione musicale presentata da Carlo Conti e Vanessa Incontrada, che anche quest’anno assegna i premi della musica.

Dopo la prima serata del 5 giugno, grande attesa per la finalissima del 12 giugno, trasmessa in diretta su Rai 1.

La presenza d Negramaro era già stata annunciata nelle scorse settimane, creando attesa per la sua esibizione ai Wind Music Awards 2018.

Vi avevamo promesso che sarebbe stata un’estate calda… 5 Giugno | Arena di Verona #WMA18 @windmusicawards

“Mi piace”: 9,900, commenti: 89 – @negramaroofficial su Instagram: “Vi avevamo promesso che sarebbe stata un’estate calda… 5 Giugno | Arena di Verona #WMA18…”

Grazie ai successi conseguiti tra maggio 2017 e maggio 2018 Negramaro ha ricevuto numerosi premi:

Negramaro ha regalato al pubblico presente a Verona e a quello a casa una splendida esibizione di Fino all’imbrunire di cui di seguito potete vedere il video. Cosa ne Pensate?

Negramaro – Fino all’imbrunire – Testo

Torneranno i vecchi tempi
Con le loro camicie fiammanti
Sfideranno le correnti
Fino a perdere il nome dei giorni
Spesi male per contare solo quelli finiti beni
Per non avere da pensare a niente altro se non al mare
Torneranno tutte le genti che non hanno voluto parlare
Scenderanno giù dai monti ed allora staremo a sentire
Quelle storie da cortile che facevano annoiare
Ma che adesso sono aria, buona pure da mangiare
Tornerai anche tu tra gli altri
E mi sentirò impazzire
Tornerai e ti avrò davanti
Spero solo di non svenire
mentre torni non voltarti
Che non voglio più sparire
Nel ricordo dei miei giorni resta fino all’imbrunire
Torneranno gli innocenti tutti pieni di compassione
Per gli errori dei potenti fatti senza esitazione
Senza lividi sui volti, come un taglio sopra al cuore
Prendi un ago e siamo pronti, siamo pronti a ricucire
Tornerai tu in mezzo agli altri
E sarà come impazzire
Tornerai e ti avrò davanti
Spero solo di non svenire
mentre torni non voltarti
Che non voglio più sparire
Nel ricordo nei miei giorni resta fino all’imbrunire
Tornerai tu in mezzo agli altri
E sarà come morire
Tornerai e ti avrò davanti
Spero solo di non svenire
mentre torni non voltarti
Che non voglio più sparire
Nel ricordo nei miei giorni resta fino all’imbrunire
Torneranno anche gli uccelli, ti diranno come volare per raggiungere orizzonti
più lontani al di là del mare
Stringimi come sei
Non c’è più niente
Tornerai tu in mezzo agli altri
E sarà come impazzire
Tornerai e ti avrò davanti
Spero solo di non svenire
mentre torni non voltarti
Che non voglio più sparire
Nel ricordo dei miei giorni resta fino all’imbrunire
Resta fino all’imbrunire
Resta fino all’imbrunire
Torneranno anche gli uccelli…

Parlami di quando mi hai visto per la prima volta
ti ricordi a stento
o rivivi tutto come
come fosse allora?

avevo l’aria stanca
appeso ad una luna storta
o forse ero attento
a non perdermi negli occhi
nei tuoi occhi ancora
e ti ricordi il mondo
quanti giri su se stesso
era lento il tempo
o correva come un matto?

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

ti ricordi quando
mi hai ucciso per la prima volta
hai mirato al centro
e hai colpito un po’ per sbaglio
e per sbaglio hai vinto
e tremava il mondo
quanti giri su se stesso
sta scadendo il tempo
o mi rimani ancora accanto?

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

non ricordo quella volta
in cui ti ho visto ed eri un’altra
non ricordi quella volta
in cui mi hai tolto pure l’aria
non ricordo la tua faccia
quando hai fatto la mia smorfia
non ricordo la mia casa

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliarci in fondo
e quello che eravamo
adesso non lo siamo
e forse lo saremo un giorno
si ma adesso non ha senso il mondo
se con un gesto hai cancellato tutto
la storia che eravamo
i giorni che ora siamo
e l’assenza che saremo un giorno

parlami di quando
mi hai amato per la prima volta

Articoli Correlati