Taylor Swift accusata dalla sua ex casa discografica: “Non dici la verità”

di Laura Boni
Taylor Swift scott borchetta

Pensavamo di aver concluso per oggi, ma la faida tra Taylor Swift, Scott Borchetta, Scooter Braun e la sua ex casa discografica ha un nuovo capitolo. Poco, infatti, Big Machine Records ha risposto a tono all’ultimo post della cantante, accusandola di aver detto solo cose false.

Ovviamente nessuno di noi sa quale sia la verità e per ora vi riportiamo le opinioni di tutti come ci vengono riportate.

Ecco la traduzione della lettera di risposta a Taylor Swift:

Come partner di Taylor Swift per oltre un decennio, siamo rimasti sconvolti dal vedere che le sue dichiarazioni su tumblr di ieri erano basate su informazioni false. Non abbiamo mai detto a Taylor che

o bloccato lo speciale di Netflix. Infatti non abbiamo in alcun modo il potere di impedirle di esibirsi dal vivo. Da quando ha deciso di lasciare Big Machine l’autunno scorso abbiamo continuato a permetterle di far richiedere la licenza del suo catalogo da parte di parti terze mentre promuoveva un disco da cui noi non guadagniamo nulla.

 

La verità è che Taylor ha ammesso di dovere da contratto milioni di dollari e diversi asset alla nostra azienda, dalla quale dipendono 120 persone che hanno aiutato a costruire la sua carriera. Abbiamo lavorato diligentemente parlato di questo argomento con Taylor Swift ed il suo team per andare avanti in modo produttivo. Abbiamo iniziato a vedere dei progressi nelle ultime due settimane ed eravamo ottimisti, fino a ieri, che si sarebbe risolto tutto.

 

Tuttavia, nonostante il costante tentativo del nostro presidente (Scott Borchetta, ndr) di trovare una soluzione privata e di mutuo accordo, Taylor ha preso la decisione unilaterale di arruolare la sua fanbase in modo calcolato per mettere in pericolo i nostri dipendenti e le loro famiglie.

 

Taylor, la narrazione che tu hai creato non esiste. Vogliamo tutti avere una conversazione diretta ed onesta. Quando questo accadrà, non vedrai altro che rispetto, gentilezza e sostegno dall’altra parte. Ad oggi, nessuna delle richieste di parlare e risolvere la questione sono state accettate. I rumor corrono si spargono nella mancanza di comunicazione. Non continuiamo in questo modo. Vogliamo tutti dare ai tuoi fan l’intrattenimento che si meritano.

–Big Machine Label Group

Come sempre vi chiediamo, da qualunque parte stiate di questa faccenda, con Taylor Swift o con la sua ex casa discografica, di trattare tutti con gentilezza e rispetto.

Articoli Correlati