Mooseca di Enrico Papi: hai colto tutti i riferimenti e le citazioni del testo e video?

di Claudia Lisa Moeller

Enrico Papi da dopo il suo ritorno sul piccolo schermo italiano non ha disdegnato anche di comparire sulla scena musicale italiana. Se a “Tale e Quale” aveva dimostrato la sua versatilità e animo pop, ora ha deciso di mettere a frutto le sue doti con una canzone che è già tutto un programma dal titolo. “Mooseca” si chiama il nuovo brano di Enrico Papi, ripresa di un meme acustico che prendeva in giro come il conduttore inneggiava alla “mooseca” nel suo programma Sarabanda.

 

Sarabanda, per chi non potesse ricordarselo, era una gameshow musicale degli anni ’90 e primi anni 2000. Il conduttore era Enrico Papi e sarà ancora proprio lui. Il 13 giugno dovrebbe tornare su ITALIA UNO il famoso programma condotto sempre da Enrico Papi. Vedremo quanto sarà simile alle vecchissime stagioni.

Sarabanda, però, non è l’unico riferimento alla nostra televisione. La canzone, infatti, è un lungo elenco di riferimenti e citazioni colte del mondo pop, trash e televesivo degli ultimi anni. Noi vi facciamo una breve guida per orientarvi.

(Di cose brutte ne avete sentite tante
ma credetemi, non avete ancora sentito questa
maestro, vai con la mooseca)

Questa qui non è una canzone
solo un mio momento di confusione
che fa trikke e trakke – trikke e trakke – trikke e trakke

Prima citazione colta. Il “trikke, trakke” con tanto di gesto è preso da una uscita di Orlando Portento, marito di una concorrente del reality show “La talpa” (condotta addirittura da Barbara D’Urso).

Tutti mangiano vegano ed io
mi mangerei anche il pulcino pio
trikke e trakke – trikke e trakke – trikke e trakke

Ovviamente il riferimento qui è al Pulcino Pio: il tormentone radiofonico di qualche anno fa per bambini e non solo.

Lui sull’iPhone che si guarda le serie
lei sullo step con il personal trailer
trikke e trakke – trikke e trakke

Con la tecnologia
diventi matto
tu hai Shazam, io l’uomo gatto
trikke e trakke – trikke e trakke

Appare anche nel video il famigerato Uomo Gatto, uno dei concorrenti più famosi del gioco di Sarabanda. Tra la capigliatura e il nome in codice è stato uno dei concorrenti più amati e odiati al gioco, tanto più che non risultava sempre simpaticissimo.

Ne ho viste tante io negli anni novanta
si, si, sono io quello di Sarabanda
non ho una Lamborghini, guido una Panda
questa non è una canzone, è solo propaganda

Se dicessi ciò che penso, sulla Repubblica
tutto quello che penso, tutto quello che la gente pubblica
se dicessi ciò che penso, sulla tv
non fatemi parlare, maestro mooseca
basta parlare
basta parlare

Come i migliori testi da decifrare ci sono a volte pezzi oscuri. Pensiamo, da esperti della televisione italiana, che qui il riferimento sia ad un programma di Enrico Papi che non ebbe molto successo. Secondo noi sta parlando di “Papirazzo” un programma scandalistico e “spintarello”. Non una versione edulcorata come alcuni attuali show sul gossip in televisione. L’intento era di mostrare davvero lati nascosti dei vip e non solo, non siamo però se stia alludendo a questo nella canzone.

E poi nel mezzo della riunione
suona il cellulare parte questa canzone che fa
trikke e trakke – trikke e trakke
che fa trikke e trakke – trikke e trakke

I bambini dicono
‘chi è quello che canta?’
tu non mi conosci, mi conosce la mia mamma
chiamami Papi, papi chulo
io no soy marinero, soy capitan, para bailar… la bamba

Papi Chulo è un riferimento ad una hit di qualche anno fa che imperversava ovunque che aveva come ritornello “papi chulo”.

Lo stesso “chiamami Papi” è un altro riferimento alle cosiddette “olgettine”.

L’ultimo verso spagnolo con tanto di titolo corretto detto alla fine (nel video un concorrente indovina la risposta giusta come a Sarabanda) è preso da questa canzone:

Ne ho viste tante io negli anni novanta
si, si, sono io quello di Sarabanda
non ho una Lamborghini, guido una Panda
questa non è una canzone, è solo propaganda

Se dicessi ciò che penso, sulla Repubblica
tutto quello che penso, tutto quello che la gente pubblica
se dicessi ciò che penso, sulla tv
non fatemi parlare
maestro, mooseca
basta parlare
basta parlare

Nel video non potevano mancare altre citazioni colte. Vittorio Sgarbi commenta alla fine del video con il suo cavallo di battaglia, o forse meglio dire ovino di battaglia, “capra”.

COSE STRANE SUL SET DI #mooseca #enricopapi #vittoriosgarbi VI ASPETTIAMO IL 7 APRILE

Un post condiviso da Enrico Papi (@enricopapiofficial) in data:

Non manca nemmeno una stoccata al video dell’anno scorso di J-Ax e Fedez “Vorrei ma non posto” con la coreografia sulle scale. Le ultime inquadrature nel video “Mooseca” richiamano molto lo stile di Justin Bieber per capelli e stile.
Ci sono anche un paio di imitazioni: il ciuffo di Cristiano Malgioglio (l’allenatore con la moglie adultera) e Donald Trump. Non siamo solo riusciti bene a decifrare quale soap opera viene presa in giro. Noi siamo indecisi. Avremmo anche azzardato a qualche ipotesi, ma tra capigliatura e vestito siamo rimasti un po’ perplessi. Potrebbe essere il nome di “Santa Barbara”, soap degli anni ’80, ma questo riferimento ci rimane oscuro.

 

Un motivetto discotecaro con non pochi riferimenti alla televisione di oggi e di qualche anno fa.

E tu cosa ne pensi del video e della canzone Mooseca di Enrico Papi?

Articoli Correlati