Lavare i capelli senza shampoo? Col co-wash si può

di admin

Forse a qualcuno sembrerà strano, ma è possibile lavare i capelli senza usare lo shampoo, grazie al metodo del co-wash!

Per fare il co-wash è necessario soltanto un po’ di balsamo e dello zucchero, meglio se di canna perché più grosso. Il balsamo, infatti, ha azione pulente, esattamente come lo shampoo! Esso è semplicemente più delicato, quindi necessita di più tempo per agire. Lo zucchero serve ad esercitare azione di scrub sulla cute, favorendone la pulizia.
Una cosa che a molte potrebbe non piacere del co-wash è la mancanza di schiuma! Il balsamo non contiene gli agenti schiumogeni, presenti invece nello shampoo. Questo però non intacca minimamente la sua azione pulente!
Come fare il co-wash? Prendete un bicchiere di plastica e mescolate al suo interno del normale balsamo allo zucchero. Meglio ancora se il balsamo è senza siliconi. La maggior parte delle ragazze è solita utilizzare il famoso Splend’Or al Cocco, un balsamo molto economico e leggero.

Balsamo Splend'Or al Cocco
Trattandosi di un lavaggio delicato, lo consiglio a chi ha i capelli deboli e sfibrati, magari con shatush o decolorazioni. In questo modo darete un po’ di tregua alla vostra chioma tra uno shampoo e l’altro. Così come a chi pratica sport e necessita di lavare spesso i capelli, e in particolar modo a chi va in piscina, poiché il cloro indebolisce moltissimo i capelli. Anche in estate è utile: con il sole e il sale dell’acqua marina i capelli tendono a sfibrarsi. Infatti, per via dei bagni al mare e delle sudate, siamo soliti lavare più frequentemente i capelli. Il co-wash, dunque, può essere di aiuto!
Il co-wash rende i capelli puliti e luminosi, non abbiate dubbi su questo, anche se rimangono tali per circa due giorni, dopo di che iniziano a sporcarsi. Potrebbe non essere adatto ai capelli grassi, mentre è generalmente perfetto per chi ha capelli ricci e secchi.

Conoscevate questo metodo? Lo proverete?