Harry Styles: esauriti in poche ore i biglietti standard per Milano e Bologna. Disponibili i pacchetti VIP, ecco i prezzi

di Alberto Muraro

Come c’era da aspettarsi, anche i biglietti per i due nuovi concerti di Harry Styles nel nostro paese fissati il prossimo anno (il 2 aprile al Forum di Assago e il 4 all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, vicino Bologna) sono stati bruciati in pochissime ore: la prevendita, riattivata venerdì 16 giugno alle ore 9:00, ha infatti visto migliaia di fan riversarsi sul sito (sempre problematico) di Ticketone alla disperata ricerca di un biglietto che per molte corrisponde ad un sogno che si realizza.

Già nel primo pomeriggio (si parla delle ore 14:00 circa) nessuno dei settori nei due palazzetti era più disponibile, mentre per il momento restano ancora aperte le prevendite per i pacchetti VIP che, in ogni caso, hanno dei prezzi decisamente più alti.

I pacchetti VIP ancora disponibili per Assago (cliccate qui per effettuare l’acquisto) hanno un prezzo variabile fra i 199 e i 299 euro, mentre quello per Bologna (cliccate qui per effettuare l’acquisto) è unico e ha un costo di 299 euro.

Vi invitiamo, in ogni caso, a non disperare nel caso in cui non siate riusciti a comprare dei biglietti a prezzo inferiore: è infatti possibile che nelle prossime settimane Ticketone metta a disposizione online altri biglietti, seppur in quantità limitata!

Siete riusciti a comprare i biglietti per i due concerti di Harry Styles in Italia?

L’album di Harry Styles è stato pubblicato il 12 maggio e ha conquistato le classifiche di tutto il mondo. Negli Stati Uniti si è posizionato alla #1 della classifica Billboard 200 Album, vendendo un totale di 230 mila copie (di cui 193 mila dischi fisici) compresi download e streaming. Si tratta dell’artista maschile inglese ad aver venduto di più con il proprio album d’esordio in U.S.A. dal 1991 ad oggi (ossia da quando Nielsen Music ha cominciato a raccogliere i dati di vendita). L’album è inoltre entrato alla numero 1 delle classifiche musicali in oltre 55 paesi, inclusa la Gran Bretagna, gli Stati Uniti, l’Irlanda, il Canada, l’Australia, la Spagna, il Messico, il Brasile, l’Olanda, il Belgio, la Polonia, in molti e in molte nazioni dell’America Latina, del Sud-Est asiatico e del Medio-Oriente.

Articoli Correlati