Emis Killa: ecco audio e testo del brano Donald Trump

di Roberta Marciano
emis killa

Emis Killa ha rilasciato il suo nuovo album, Supereroe con ben 12 brani inediti. Il nuovo lavoro del rapper italiano contiene tante collaborazioni, dal fenomeno statunitense 6ix9ine la cui hit “Gotti” ha raccolto oltre 240 milioni di views su Youtube, alla trap di Capo Plaza, al rap tutto romano di Carl Brave e Gemitaiz fino a Gue Pequeno.

Il nuovo lavoro del rapper non è solo un progetto musicale, infatti, abbraccia anche il mondo del cinema con un cortometraggio con la partecipazione di Giacomo Ferrara, attore della serie tv Suburra.

Qui per ascoltare l’audio di Donald Trump

Testo Donald Trump: 

Ho portato il mio disco alle radio, lo hanno ascoltato di rado
in Italia se spacchi fai schifo, se fai schifo spacchi e riempi uno stadio.
Ci credo che sono frustrato se non trovo spazio per colpa di sto settantenne del cazzo
che ascolta i miei pezzi e nemmeno comprende il linguaggio
il messaggio è incompreso, colpa di questo paese, dicono “Il genere è peso“
ogni testo qua viene frainteso c’è sempre qualcuno che si sente offeso
sempre teso, sempre in attesa, dietro a sto scemo che si pensa Iglesias
ai talent talenti non ne hanno mai presi, sento cantanti che non hanno presa
nessuno si rinnova davvero, in tele sempre i soliti artisti
tipo c’è sto qui che ha vinto Sanremo, ma poi vende la metà dei miei dischi
La metà di quelli che ora fanno i giornalisti, un tempo hanno provato a fare i musicisti
melodie allegre, musi tristi, arriviamo noi sparisci, illusionisti.

Le classifiche su Spotify le hai viste o ti fai?
Con quella merda ci annoi, fatti un giro ai miei live
Se capisci ciò che vuoi, non so più che dire ormai
io ci provo ma tu vuoi mettere un muro tra noi
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump

Sto speaker non è carismatico, parla e mi asciuga come un cocainomane,
humor giurassico, un cazzo di fossile, eppure si atteggia da giovane.
Mi imbarazza come si comporta, mi saluta facendo le corna
me l’ha fatto anche l’ultima volta, mi sa che ha la memoria un po’ corta.
Odio quando mi fanno le foto ma precisano non è per loro
mai nessuno che dice “ti adoro”, a sto punto i miei fan dove sono?
ora ogni due mesi serve un nuovo pezzo, un tempo bastava azzeccarne due
e poi potevi fare anche lo stesso testo per due vite e mezzo guarda Ligabue
Freddi come allenatori, sti discografici ignorano i cori
quando i tifosi si infiammano e cantano perché i migliori li lasciano fuori
dicono “Attento alle cose che dici perché ti ascoltano pure i minori”
Verso noi rapper accuse infelici, come se fossimo noi i genitori.

Le classifiche su Spotify le hai viste o ti fai?
Con quella merda ci annoi, fatti un giro ai miei live
Se capisci ciò che vuoi, non so più che dire ormai
io ci provo ma tu vuoi mettere un muro tra noi
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump
come Donald Trump

 

Cosa ne pensate del nuovo album di Emis Killa, Supereroe?

Articoli Correlati