Come ascoltare musica in streaming, gratis e a pagamento

di Alberto Muraro

C’è qualcosa di più bello della musica? Secondo noi no! Le emozioni che una bella canzone ci può regalare sono pressoché infinite. E poi il bello della musica è che oggi, grazie allo streaming, è accessibile a tutti in modo facile e veloce.

Certo, il fascino delle vecchie cassette, dei dischi e dei vinili rimarrà insostituibile. Tuttavia, vale la pena ricordate che oggi esistono tantissimi modi di ascoltare la musica decisamente più pratici. Lo streaming è uno di questi. E noi lo amiamo alla follia!

Esistono tantissime piattaforme di streaming a vostra disposizione. Le principali sono Spotify, Apple Music, Tidal, Deezer, Tim Music, Amazon Music e Youtube Music. Ognuna presenta caratteristiche molto simili, e un catalogo pressoché infinito di canzoni, album e molto altro ancora.

Come ascoltare musica gratis?

Ognuna delle piattaforme sopra citate vi permette di iscrivervi per un periodo di prova totalmente gratuito. Per Spotify il periodo di prova dura 30 giorni. Per Apple Music i mesi di prova sono 3 vale lo stesso per Amazon Music.

Spotify, in aggiunta, vi permette di ascoltare musica gratis e senza abbonamento. In questo caso, però, non potrete ascoltare la musica senza limiti, non potrete skippare i brani come vorrete e inoltre dovrete ascoltare molta pubblicità fra un brano e l’altro.

Come ascoltare musica in streaming a pagamento?

Ognuna delle piattaforme sopra citate contiene canzoni a non finire e vi permette di crearvi playlist che, una volta abbonati, potrete salvare e anche ascoltare offline.

I prezzi? Modici, dopo tutto. Gran parte delle piattaforme vi chiedono di pagare 9,99 euro al mese per avere un accesso illimitato al loro cataloghi. In alternativa potete spartire i costi con i vostri amici e familiari grazie ad un eventuale abbonamento di gruppo. Di norma, in questo secondo caso, i prezzi per l’abbonamento alla relativa piattaforma variano dai 12,99 ai 14,99 euro all’incirca.

 

 

Quali sono i vostri artisti preferiti? E quali sono le piattaforme di streaming che vi piacciono di più?

Articoli Correlati