Charlie Puth insulta Justin Bieber per difendere Selena Gomez? VIDEO!

di Roberta Marciano
selena gomez charlie puth

Per Charlie Puth sembrerebbe non esserci tregua. Dopo essersi scusato pubblicamente per le sue parole poco sensibili nei confronti del caso Kesha, il cantante statunitense torna a chiedere scusa su Twitter. Stavolta il problema riguarderebbe una parola di troppo detta contro Justin Bieber durante un concerto a Dallas lo scorso venerdì.

Analizziamo con calma i fatti. Charlie Puth è sul palco e sta cantando la hit We Don’t Talk Anymore, incisa insieme alla bella Selena Gomez che non era presente al concerto. Durante la performance, apparentemente dal nulla, Puth avrebbe urlato: “va a quel paese Justin Bieber” (per voler essere educati). E se il suo pubblico ha risposto positivamente alla sua affermazione, un po’ meno hanno fatto le Beliebers di tutto il mondo che hanno risposto su Twitter al cantante. Le scuse di Charlie però non si sono fatte attendere e sul social ha infatti scritto: “Sono un grande fan di Justin Bieber e non ho altro che parole di stima nei suoi confronti. Perfavore perdonatemi non sono una cattiva persona. Mi dispiace se ho offeso lui e i suoi fans, io rispetto il suo lavoro davvero tanto e mai avrei pensato di ferire qualcuno. Da piccolo, al liceo sono stato anche io bullizzato per cose simili”.

Charlie ha poi eliminato tutti i tweet in questione, ma la faccenda non è passata inosservata tanto che “Charlie Puth” è diventato anche un trend topic su Twitter. Le sue scuse avranno convinto le Beliebers più sfegatate? Il suo tentativo di voler proteggere l’amica Selena Gomez forse non è andato come sperava, ma siamo certi che lo scivolone sarà presto dimenticato. Intanto vi ricordiamo che Charlie sarà nel nostro paese il 7 maggio! (qui tutte le info).

Voi cosa ne pensate delle parole di Charlie?

 

 

Articoli Correlati