Cesviamo: le scommesse a fin di bene

di admin

Il social network CESVIAMO

Cosa si deve fare per lanciare la propria scommessa?

Diventare membri della community e lanciare la propria scommessa è semplicissimo: una volta registrati al sito si è ufficialmente fundraiser e si può selezionare uno dei sei progetti identificati da Cesvi come destinatari dei fondi raccolti – Fermiamo l’Aids sul nascere, Case del Sorriso, L’acqua è vita, Angeli contro la malaria, Custodi dell’Amazzonia  e Il futuro del Tajikistan.

Lo step successivo consiste nel dichiarare la somma-obiettivo che potrà variare dai 25 ai 10.000 euro, dare libero sfogo alle proprie idee e comunicare la scommessa ad amici, parenti, conoscenti, cercando di allargare la community e raggiungere il budget prefissato. Una volta creata la propria pagina e il proprio profilo con foto, filmati e i dettagli della sfida e del progetto per cui ci si mette in gioco, si potranno inviare e-mail, inserire banner e appelli su blog, web site e social network; per controllare l’andamento della scommessa e i fondi raccolti basterà collegarsi alla propria pagina o farlo tramite il widget scaricabile sul pc.
Se si riesce a raggiungere l’obiettivo nei tempi stabiliti, la sfida sarà vinta: Cesvi attiverà l’intervento collegato e il giocatore dovrà tenere fede alla scommessa. In caso contrario, la somma raccolta andrà comunque a favore di un progetto di Cesvi. Perché l’importante non è vincere, è mettersi in gioco!

Per contribuire a cambiare il mondo, basta poco…

… 25 euro per effettuare il test dell’HIV a una futura mamma; dar da mangiare a un ragazzo di strada di Harare, in Zimbabwe, per 1 settimana; per 1 settimana di trivellazione alla ricerca di una sorgente di acqua; acquistare 20 test per diagnosticare la malaria…
… 50 euro per  garantire una visita medica completa di prevenzione al virus Hiv; fornire un kit scolastico e sanitario a uno studente del Tamil Nadu, in India; effettuare la clorinazione di un pozzo; acquistare e distribuire 10 zanzariere impregnate di repellente contro le zanzare portatrici di malaria …
… 100 euro per somministrare il trattamento antiretrovirale a mamma e neonato perché non diventi sieropositivo; pagare le tasse scolastiche a un bambino orfano di Harare, in Zimbabwe; acquistare 15 sacchi di ghiaia e sabbia per la costruzione di un pozzo; fornire 100 trattamenti a persone colpite da malaria…
… 250 euro per organizzare una giornata sulla prevenzione da Hiv; acquistare giochi e libri per un centro di accoglienza diurno in India; per la manutenzione della trivella dopo la costruzione di un pozzo; acquistare 5 kit per la cura e la prevenzione della malaria…
… 500 euro per fornire materiale sanitario a una sala operatoria per 1 mese; pagare 1 mese di corsi e attività sportive ai ragazzi delle favelas brasiliane; formare 3 esperti per la manutenzione e l’igiene del pozzo acquifero; acquistare 10 kit da laboratorio per test, analisi e ricerche che servano a fermare la malaria…
… 1.000 euro per fornire materiale didattico per la formazione sanitaria di personale infermieristico per 3 mesi; offrire un corso di formazione a 30 operatori sanitari; organizzare un corso di informatica per una classe di ragazze in India; acquistare 1 pompa manuale completa di tubo per estrarre acqua da un pozzo; supportare per un anno il lavoro di un tecnico di laboratorio per la ricerca  contro la malaria…
… 5.000 euro per effettuare un corso di formazione per 30 operatori sanitari; pagare il lavoro di un insegnante di sostegno nella Casa di Lima per 1 anno; per 1 mese di lavoro di un drilling team (ingegnere, logista, meccanico, assistenti, autista, guardie) per la costruzione di un pozzo di acqua potabile; per acquistare 3 microscopi biologici per la diagnosi della malaria …
… 10.000 euro per fornire 1 set di strumenti chirurgici a un ospedale di distretto; pagare le tasse scolastiche a 100 bambini orfani di Harare; per la costruzione di un pozzo permanente; per attrezzare una 1 clinica mobile completa.

Articoli Correlati