WALL•E conquista il cuore del pubblico

di admin

WALL•E – un film di Andrew Stanton – Genere: Animazione – Colore – Produzione: USA 2008 – Distribuzione: Buena Vista – Uscita: 17 ottobre 2008.


Dopo aver trascorso centinaia di anni solitari facendo ciò per cui era stato costruito, WALL•E (letteralmente Waste Allocation Load Lifter Earth-Class ovvero "Sollevatore terrestre di carichi di rifiuti") trova un nuovo scopo nella sua vita quando incontra un affusolato robot ricognitore di nome EVE.
EVE si rende conto che WALL•E è involontariamente incappato nella chiave che assicurerà il futuro del pianeta, e torna di corsa nello spazio per riferire le sue scoperte agli umani, rifugiatisi nello spazio e ansiosi di sapere di poter tornare a casa senza rischi.
Nel frattempo, WALL•E segue EVE per tutta la galassia, dando vita ad una delle avventure comiche più fantasiose ed emozionanti mai portata sul grande schermo.

In questa fantastica avventura attraverso un universo di visioni futuristiche mai immaginate, si unisce a WALL•E un divertentissimo cast di personaggi, tra cui una blatta addomesticata e un’eroica squadra di squinternati robot in avaria.
Ricco di sorprese, azione, divertimento e sentimento, WALL•E è scritto e diretto da Andrew Stanton, prodotto da Jim Morris, coprodotto da Lindsey Collins e presenta l’originale ed innovativo sound design del premio Oscar® Ben Burtt (Guerre Stellari, Indiana Jones, E.T. – L’extraterrestre).

Dietro la creazione di WALL•E non si nasconde solamente l’intenzione di scavalcare i precedenti capoavori nel campo dell’animazione, e guidare lo spettatore nell’universo di una visione ai limiti della perfezione digitale, ma un studio accurato del panorama cinematografico di cui il robottino è espressione ultima. L’idea che ha guidato Andrew Stanton (già premio Oscar per Alla ricerca di Nemo) in questo ultimo film è intrisa dei capolavori della fantascienza, da Tron ad Alien, da Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo a Star Trek, nonchè del cinema muto di Charlie Chaplin e dei musical di Gene Kelly.

WALL•E è, in sostanza, un tributo all’immaginario in cui l’umanità la stessa che ha abbandonato il pianeta si riconosce nella sua esistenza collettiva. Un robot senz’altro, ma un prodotto dell’uomo che ricorda all’uomo di cosa può essere capace.

I VIDEOGAME DELLA BUENAVISTA:
Gioca con WALL•E!

IL FLIPPER

COLPISCI I RIFIUTI

LA TORRE DEI RIFIUTI

DILLO COME WALL-E

POP!

Guarda il trailer!

Le caratteristiche del film: interviste ai creatori di WALL•E!

Articoli Correlati