Sfida accettata: ecco com’è nato il nuovo tormentone di Facebook (e il suo importante significato)

di Alberto Muraro

Facebook ci regala ogni giorno tante grandissime nuove soddisfazioni. L’ultima moda (ma soltanto in ordine di tempo, visto che ne arriveranno di certo molte altre) si chiama “Sfida accettata” ed è diventato, nelle ultime ore, un vero e proprio tormentone internet che sta coinvolgendo centinaia di utenti da tutta Italia. Ma che cos’è esattamente Sfida Accettata, com’è nata e, soprattutto, come ci si “gioca”?

Tutto è nato in India qualche mese fa. La moda si è piano piano estesa in tutto il mondo, passando prima per il vicino Regno Unito e poi spargendosi nel resto d’Europa, approdando alla fine anche in Italia. Il gioco è molto semplice e funziona così: per partecipare è necessario pubblicare una propria foto di vecchia data, possibilmente in bianco e nero, aggiungendo allo scatto la didascalia “Sfida accettata“. A tutte le persone che aggiungeranno una reaction alla foto (sia essa un like, un cuoricino, una faccina arrabbiata eccetera), si dovrà inviare un messaggio in privato chiedendo di fare altrettanto, cioè pubblicare una vecchia foto con la stessa scritta.

In questo modo si crea quella che viene comunemente chiamata Catena di Sant’Antonio, che fa diventare in brevissimo tempo il contenuto virale. In modo non dissimile da quando accaduto con la Ice bucket challenge dello scorso anno, l’obiettivo di “Sfida accettata” è lodevole: la sfida in questione mira infatti a sensibilizzare le persone riguardo alla battaglia contro il cancro.

Avete già partecipato a Sfida Accettata? Quale foto avete pubblicato?

 

 

Articoli Correlati