Ministri: audio e testo di Crateri, estratto da Fidatevi

di Alberto Muraro

Tra le vite degli altri è uno dei pezzi contenuti in Fidatevi, il sesto disco della carriera dei Ministri. Il disco è stato registrato alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani, che ha anche prestato il violino per il brano che dà il titolo all’album. Fidatevi è uscito sotto etichetta Woodworm.

I Ministri, band milanese rappresentante di punta dell’indie italiano, presenterà il brano e l’album dal vivo in occasione di un tour live che inizierà il prossimo 5 aprile all’Estragon di Bologna. Qui sotto tutte le date della tournée.

Ecco a voi audio e testo di Crateri dei Ministri.

Testo

il nostro rifiugio distrutto, distrutto
le nostre preghiere fate più in fretta, fate più in fretta
che cosa rimane, crateri, crateri
esplode il tuo nome
riesci a vedermi ancora, riesco a vederti ancora

tu non puoi dividerci
tu non puoi dividerci

le strade le nostre parole
le stesse
partire di nuovo
almeno crederci o almeno crederci
che cosa rimane
crateri, crateri
là fuori nessuno
che cosa hai fatto? Non l’hai capito ancora

tu non puoi dividerci
tu non puoi dividerci

che cosa rimane
crateri crateri
che cosa rimane
crateri, crateri

che cosa rimane
crateri crateri
che cosa rimane
crateri, crateri

tu non puoi dividerci
tu non puoi dividerci

 

Che ne pensate di Tra le vite degli altri dei Ministri?

Articoli Correlati