È in radio dallo scorso 7 aprile “Gianna”, il nuovo singolo di Fausto Leali tratto dall’album “Non solo Leali”. “Gianna”, uno dei brani più celebri della carriera di Rino Gaetano, scritto nel 1978, è interpretato insieme al collega Enrico Ruggeri presente anche nel video, pubblicato l’11 aprile sul canale ufficiale di Leali . Il brano è stato scelto da Leali per il particolare ritmo e per la portata rivoluzionaria che esprime nel testo.

L’album “Non solo Leali” è stato pubblicato lo scorso ottobre e contiene dieci brani interpretati insieme ad alcuni dei più grandi cantautori ed interpreti della canzone italiana e non solo: Mina, Renzo Arbore, Claudio Baglioni, Alex Britti, Clementino, Francesco De Gregori, Massimo Ranieri, Enrico Ruggeri, Umberto Tozzi e Tony Hadley.

Qui sotto trovate il video ufficiale e il testo di Gianna, cover di Rino Gaetano da parte di Fauso Leali e Enrico Ruggeri: che ne pensate?

Testo

Gianna Gianna Gianna sosteneva, tesi e illusioni
Gianna Gianna Gianna prometteva, pareti e fiori
Gianna Gianna aveva un coccodrillo, ed un dottore
Gianna non perdeva neanche un minuto, per fare l’amore
Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
La gente si sveste e comincia un mondo
un mondo diverso, ma fatto si sesso
e chi vivrà vedrà …
Gianna Gianna Gianna non voleva, il suo pigmalione
Gianna difendeva il suo salario, dall’inflazione
Gianna Gianna Gianna non credeva a canzoni ed ufo
Gianna aveva un fiuto eccezionale, per il tartufo
Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
La gente si sveste e comincia un mondo
un mondo diverso, ma fatto si sesso
e chi vivrà vedrà …
Ma dove vai, vieni qua, ma che fai?
Dove vai, con chi ce l’hai? Vieni qua, ma che fai?
Dove vai, con chi ce l’hai? Di chi sei, ma che vuoi?
Dove vai, con chi ce l’hai? Butta la’, vieni qua,
chi la prende e chi la da!Dove sei, dove stai?
Fatti sempre i fatti tuoi!Di chi sei, ma che vuoi?
Il dottore non see’e’ mai!Non see’e’ mai! Non see’e’ mai!
Tu non prendi se non dai! Vieni qua, ma che fai?
Dove vai, con chi ce l’hai? Butta la’, vieni qua,
chi la prende e chi la da!Dove sei, dove stai?
Fatti sempre i fatti tuoi!Di chi sei, ma che vuoi?
Il dottore non see’e’ mai!Non see’e’ mai! Non see’e’ mai!
Tu non prendi se non dai! Vieni qua, ma che fai?