Renato Carpentieri, classe 1943, ha vinto lo scorso 21 marzo il prestigioso David di Donatello 2018 nella categoria Miglior Attore Protagonista per la sua interpretazione nel film “La Tenerezza”.

La Tenerezza, diretto da Gianni Amelio, è un lungometraggio ispirato dall’omonimo libro di Lorenzo Marone, pubblicato nel 2o15. Il film racconta la storia di Lorenzo, un avvocato in pensione che dopo aver avuto un infarto incrocia il suo cammino con la famiglia di Michela, che sarà presto vittima di un’orribile strage.

Carpentieri, che ha ricevuto il premio dalle mani dell’attrice Diane Keaton, ha emozionato tutto il pubblico in sala e da casa con il suo commovente discorso di ringraziamento. Ecco le sue parole:

La tenerezza è una virtù rivoluzionaria. Anche la cortesia, ma in essa c’è sempre un pizzico di ipocrisia

 

Qui sotto il video dei ringraziamenti di Renato Carpentieri ai David di Donatello 2018 (al minuto 1.29:00 circa) la clip integrale della cerimonia e la lista completa dei vincitori. La serata, come potete notare, ha visto il trionfo del film Ammore e Malavita dei Manetti Bros, vincitore della categoria più prestigiosa, quella per Miglior film.

David di Donatello – Edizione 2018 – 21/03/2018 – video – RaiPlay

Carlo Conti conduce la 62ª Edizione dei premi David di Donatello. Quest’anno la cerimonia di premiazione è impreziosita dalla presenza di grandi star internazionali. Fra queste, il regista e produttore premio Oscar, Steven Spielberg, che riceve il David alla Carriera – Life Achievement Award 2018: il riconoscimento è consegnato dall’attrice italiana più celebre all’estero, Monica Bellucci.

 

Miglior film
Ammore e Malavita, regia di Manetti Bros.

Miglior film dell’Unione Europea
The Square di Ruben Östlund

Miglior film straniero
Dunkirk di Christopher Nolan

Miglior documentario
La lucida follia di Marco Ferreri di Anselma dell’Olio

Miglior cortometraggio
Bismillah di Alessandro Grande

Miglior regista
Jonas Carpignano per A Ciambra

Miglior regista esordiente
Donato Carrisi per La ragazza nella nebbia

Migliore sceneggiatura originale
Susanna Nicchiarelli per Nico, 1988

Migliore sceneggiatura non originale
Fabio Grassadonia e Antonio Piazza per Sicilian ghost story

Miglior produttore
Luciano Stella E Maria Carolina Terzi per Gatta Cenerentola

Migliore attrice protagonista
Jasmine Trinca per Fortunata

Miglior attore protagonista
Renato Carpentieri per La Tenerezza

Migliore attrice non protagonista
Claudia Gerini per Ammore e malavita

Migliore attore non protagonista
Giuliano Montaldo per Tutto quello che vuoi

Migliore autore della fotografia
Gian Filippo Corticelli per Napoli velata

Migliore musicista
Pivio & Aldo de Scalzi per Ammore e Malavita

Migliore canzone originale
“Bang Bang” di Pivio & Aldo de Scalzi, Nelson, Serena Rossi, Franco Ricciardi e Giampaolo Morelli per Ammore e Malavita

Migliore scenografo
Ivana Gargiulo e Deniz Gokturk Kobanbay per Napoli velata

Migliore costumista
Massimo Cantini Parrini per Riccardo va all’inferno

Migliore truccatore
Marco Altieri per Nico, 1988

Migliore acconciatore
Daniela Altieri per Nico, 1988

Migliore montatore
Affonso Gonçavales per A Ciambra

Migliore suono
Adriano di Lorenzo, Alberto Padoan, Marc Bastien, Eric Grattepain e Franco Piscopo per Nico, 1988

Migliori effetti digitali
Mad Entertainment per Gatta Cenerentola

David Giovani
Francesco Bruni per Tutto quello che vuo

 

Che cosa ne pensate del discorso di Renato Carpentieri ai David di Donatello?