Daniel Day-Lewis dice addio al cinema: ecco i suoi film più belli

di Federica Marcucci

L’intero mondo del cinema è rimasto sconvolto dalla notizia rilasciata da Daniel Day-Lewis. A quanto pare l’attore inglese Premio Oscar avrebbe deciso di ritirarsi dal grande schermo affidando al suo agente, Leslee Dart, il compito di rilasciare il comunicato.

“Daniel è immensamente grato a tutti i suoi collaboratori e al pubblico che l’ha supportato per tutti questi lunghi anni”.

Una notizia incredibile ma che, tuttavia, lascia ancora un bagliore di speranza ai fan di Daniel Day-Lewis di poter rivedere sul grande schermo il loro attore preferito. Non è infatti la prima volta che lo straordinario interprete di Gangs of New York decide di prendersi una pausa dal cinema.

La storia è già accaduta, per la precisione negli anni ’90 quando, dopo il successo di The Boxer, l’attore si prese una pausa andando anche in Italia a lavorare come calzolaio…! Una scelta messa da parte quando Day-Lewis decise di prendere parte al progetto di Martin Scorsese, Gangs of New York per l’appunto.

Se stavolta fosse una decisione definita si tratterebbe di una triste scelta: Daniel Day-Lewis è un grandissimo attore e sarebbe un peccato che Phantom Thread, di Paul Thomas Anderson in uscita a dicembre, resti il suo ultimo film.

Ancora nessuna notizia personale da parte dell’attore, tuttavia ecco una lista di film da guardare (o riguardare) in cui Daniel Day-Lewis ha dato prova di essere un grande, grandissimo interprete… nella speranza che questa sua decisione sia soltanto una scelta del momento.

I MIGLIORI FILM DI DANIEL DAY-LEWIS:

  • L’insostenibile leggerezza dell’essere (1988): storia d’amore tratta dal romanzo omonimo di Milan Kundera.
  • L’ultimo dei Mohicani (1992): ambientato negli USA di metà ‘700 durante le guerre con gli indiani.
  • L’età dell’innocenza (1993): appassionante love story nella New York dei primi del ‘900 tratta dal romanzo di Edith Wharton.
  • Gangs of New York (2002): lotta fra bande quando ancora New York era New Amsterdam.
  • Nine (2009): musical pop ispirato al classico 8½ di Federico Fellini.
  • Lincoln (2012): biopic del presidente con cui l’attore guadagna il suo terzo Oscar.

Guarda il trailer di Lincoln: