Dal taccuino delle vacanze di… Maria di Passo Corese

di admin

Ecco una delle pagine di diario inviate in redazione e premiate con il taccuino BobbyPin Quo Vadis,
Questa è scritta da Maria di Passo Corese, meta del viaggio… le Cinque Terre!

Eccomi qui, in questa tavolozza chiamata  "Cinque Terre".

Sarebbe un agglomerato di borghi, di cielo e mare. In realtà è una tavolozza di colori pronta per essere divorata dai miei occhi. Una poesia citata da chi vive di aria artistica come Dante Alighieri, Boccaccio, Eugenio Montale. Vedo tante case…ma no! non sono case! sono una macchia di azzurro, di rosa, di rosso, di arancio, di verde. E il cielo? Non è il cielo. È  una distesa infinita di sfumature tonali che sbavano il perimetro delle Cinque Terre. È una terra? No! È un dipinto.

Oh…e il mare…non c’è odore più sognante e più riconosciuto dell’acqua marina! l’odore e sapore della salsedine che vorrei portare tutto l’anno sulla pelle. E infine la costa…potrò toccare con mani e con piedi   la costa marina! Quanto sono distante dallo stress cittadino. Quanto non mi manca la città! Sarà uno spasso!

Maria

 Valigia in copertina: Benetton
 

Articoli Correlati